"Se tutto andrà bene Castan tornerà presto". Ma il suo rientro è previsto in primavera. | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Dopo aver reso noto le reali condizioni di Leandro Castan, tutti i tifosi si interrogano sulla data del possibile rientro in campo del centrale brasiliano. 

Ma finchè il cavernoma sarà presente non potrà riottenere l’idoneità sportiva. Il giocatore si opererà a inizio dicembre, Garcia spera di riaverlo in primavera: una stagione che, se non è propriamente finita, è quantomeno compromessa per il brasiliano.

Ma per capire meglio cos’è un cavernoma sentiamo le parole di un esperto, come il professor Maurizio Fornari, neurochirurgo all’Istituto Humanitas di Milano:  "È una malformazione vascolare congenita, una piccola matassa di vasi che in questo caso hanno una bassa pressione arteriosa al loro interno e che possono dare origine a micro-emorragie o disturbi di tipo circolatorio». Ora il giocatore dovrà andare sotto i ferri: «Questa problematica non può avere altro trattamento dell’asportazione chirurgica, la radiochirurgia non è in grado di curarla. L’intervento è delicato, anche in virtù della sede della malformazione. Ma dopo si può tranquillamente prospettare una completa guarigione ed un ritorno all’attività agonistica. In quanto tempo? Nel giro di qualche mese".

Adesso Castan ha una partita più importante da giocare. Vai Lenadro siamo tutti con te!

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top