Castan: "Sono più innamorato di questa città e di questa squadra" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Il difensore brasiliano della Roma Leandro Castan ha rilasciato ieri un'intervista al TG1, dove racconta la sua esperienza prima e dopo l'operazione dove lo scorso 3 dicembre gli è stato asportato il cavernoma, e dove ha vinto la sua battaglia personale.

A 15 giorni di distanza, queste le parole del difensore giallorosso ai microfoni del TG1: "Quella sera sono stato un po' male,come se fossi in barca, avevo le vertigini ma pensavo solo di essere stanco. La mattina ero ancora così e sono andato dai dottori, ho fatto una risonanza magnetica e abbiamo trovato questo edema al cervelletto. Mi hanno detto che così non avrei più potuto giocare a calcio. Mia figlia mi chiedeva perché non giocassi più, io avevo paura di fare l'intervento ma poi mi sono detto 'No, da padre devo dare un esempio di forza'. Poi dopo l'intervento, quando mi hanno detto che era andato tutto alla grande e che non avevo più il cavernoma è stato il momento più felice della mia vita. Devo ringraziare Dio, senza la sua forza non so che avrei fatto. Ora sono ancora più innamorato di questa città e di questa squadra, il mio sogno è vincere lo Scudetto qui e la squadra è sulla strada giusta".





«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top