Conferenza stampa Garcia e Ljajic: "Il nostro obiettivo è la qualificazione" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Conferenza stampa di vigilia match per Rudi Garcia e Adem Ljajic in vista della sfida di domani sera al Franchi contro la Fiorentina nell'andata degli ottavi di finale di Europa League.

I due hanno incontrato i giornalisti all'Hotel Villa Medici di Firenze, ecco le loro parole:

Garcia, si attende una risposta dopo il colloquio? Cosa ha insegnato la sconfitta con in Coppa Italia?
"Abbiamo affrontato 4 volte la Fiorentina ma la gara è differente, ci saranno 180 minuti e forse di più. C'è da gestire bene le due partite e non solo domani, se vogliamo qualificarci dobbiamo giocare bene in entrambe. Fare meglio di domenica non sarà difficile".

Garcia, è meno coeso il gruppo?
"Quando abbiamo fatto più gol si vede più feeling in campo".

Garcia, in cosa cambierà la Roma domani?
"Mi auguro di vedere la Roma di Rotterdam e del primo tempo col Verona. Anche la Roma degli ultimi minuti con la Juve, una settimana fa. Non è lontano, sono fiducioso perché la mia squadra faccia bene come poco tempo fa".

Ljajic, come risponde a Montella sulla playstation e la Nutella?
"Ci conosciamo bene, sarà stato uno scherzo (ride, ndr)."

Garcia e Ljajic, perché meglio in Europa che in campionato?
G: "E' una domanda per i giocatori".
L: "Abbiamo giocato come sappiamo, ci sta un momento negativo,. Dobbiamo continuare sulla nostra strada e al nostro livello. Succede che in una partita prendiamo gol e ci svegliamo per giocare meglio, ma è successo poche vole. Dobbiamo fare il nostro gioco e far girare la palla".

Garcia, chi soffrirà l'assenza di un centravanti?
"Non abbiamo Totti, loro non hanno Gomez. Ma potrebbero esserci Babacar e Doumbia, i due allenatori possono avere un centravanti. Altrimenti ci saranno altri con qualità differenti e con un vantaggio di velocità, senza avere specialisti del ruolo. Lo abbiamo fatto anche a Genova, può essere una scelta tattica interessante".

Ljajic, Mihajlovic dice che dovresti essere più egoista. E' vero? Garcia, il possesso della Fiorentina è un vantaggio?
G: "Ljajic è il nostro miglior marcatore, sarà importante per il finale di stagione. Le partite sono strane, si può attendere una strategia dell'avversario e invece ce n'è un'altra. I miei sanno che dobbiamo essere pronti a tutti, essere protagonisti e mettere le nostre qualità sul campo".
L: "Quando lavoravo con lui me lo diceva ma ero giovane. Ora ho ambiato questa cosa e ogni attaccante deve essere più egoista. Le scelte si fanno in campo, se vedo un compagno in una situazione più favorevole passo la palla. E' una cosa normale".

Ljajic, la squadra è psicologicamente bloccata? Garcia, Ljajic in cosa è cambiato?
L: "Non è così, siamo un grande gruppo che si parla. Sappiamo che è stato un mese brutto ma vogliamo uscirne a testa alta e tornare ai nostri livelli. Da domani possiamo farlo".
G: "Ho sempre detto che ha un talento enorrme, per me ha acquisito la consapevolezza che lavorando può essere letale per la squadra. Gli ho chiesto più continuità, è stato anche un po' criticato l'anno scorso. La risposta viene sempre dal campo e lui l'ha data. Ma rimangono tre mesi, non si deve addormentare. E' un giocatore importante perché ha dato l'esempio".

Ljajic, seguite tutte le indicazioni del mister? Garcia, i ragazzi in allenamento i giocatori hanno l'intensità adatta?
L: "Sicuramente, è normale. Proviamo a mettere in campo tutto quello che facciamo in settimana ma qualche volta non ci riesce. Tutto quello che dice il mister cerchiamo di metterlo in pratica".
G :"Dico solo che oggi ho avuto paura di perdere due giocatori per infortunio durante la partitella. Credo sia una buona risposta".

Garcia e Ljajic, cosa rappresenta l'Europa League in questo punto della stagione?
G: "Sapevamo che la Champions non era per noi, se può essere una risposta. Vogliamo i quarti di finale, abbiamo due partite. Poi l'obiettivo principale della stagione rimane la qualificazione in Champions".
L: "Abbiamo fatto bene in Champions e dimostrato il nostro valore tranne in una gara. Il gruppo era difficile e siamo usciti ma l'Europa League è importante e vogliamo passare il girone. Speriamo di fare bene domani e nell'altra partita".





«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top