Garcia: "La partita è stata buona. Nulla è perso" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Ecco le dichiarazioni a caldo del tecnico giallorosso al termine della sconfitta della sua Roma a San Siro contro l'Inter di Mancini per 2-1:

GARCIA A MEDIASET PREMIUM

Rispetto alla partita con l'Atalanta è arrivata una risposta?
"Sì certo, soprattutto nel secondo tempo, dove abbiamo preso in mano il gioco. Dopo abbiamo cercato a tutti i costi la vittoria e questi ci ha fatto incaassare il secondo gol".


Bene anche con il cambio modulo?

"Si finchè c'è stato Pjanic, poi doveva entrare Salih, ma Victor era stanco e allora ho dovuto cambiare. Adesso giochiamo tra quattro giorni e dobbiamo vincere assolutamente".

Sul secondo posto...
"Se vincono gli altri guadagnano dei punti su di noi, mancano sei partite e la prossima è fondamentale. Nulla è perso, non abbiamo più tempo da perdere. Giocando così e con un po' più di fortuna, basta vedere il palo di Ibarbo e il secondo gol con il passaggio deviato da De Rossi".


Cosa è cambiato nella Roma?

"Ma niente, oggi abbiamo preso la partita in mano contro un Inter con giocatori forti. Il problema era la scorsa settimana, oggi abbiamo fatto una buona partita".


Lo spostamento di Pjanic...

"E' stato per liberare i due attaccanti, che sono due attaccanti veloci, ma erano troppo lontani dall'area. Nel secondo tempo abbiamo attaccato meglio. Un pareggio oggi sarebbe stato più logico oggi".


Invertire gli esterni, per aumentare il giro palla?

"Il nostro gioco deve liberare spazio ai terzini. Gervinho non deve passare un tempo a destra e uno a sinistra. Devono spaziare, per creare gioco e profondità".


Con Totti fuori la Roma gioca meglio?

"No, abbiamo giocato meglio nel secondo tempo per il cambio modulo. Volevo più velocità e ho fatto questa scelta. Ogni giocatore è importante per me".


Aumenta la pressione?

"C'è tanta voglia per arrivare a qualificarci per la Champions. Non cambia nulla, saremo ancora più motivati mercoledì".


Ci sono rimpianti in questa stagione?

"Il bilancio si fa a fine stagione, oggi concentriamoci su mercoledì".


GARCIA A SKY SPORT


Primo tempo buono, poi il tracollo. Avete perso con la partita in mano?

"Un pareggio sarebbe stato più logico, ma sappiamo che a questi livelli sono gli episodi a decidere. Abbiamo colpito un palo nel primo tempo, nel secondo tempo abbiamo giocato da Roma. Abbiamo spinto, ma abbiamo preso il gol sconfitta. Sulla voglia di vincere non c'è niente da dire ai ragazzi, non abbiamo il tempo di lamentarci che si gioca mercoledì".



Come mai con l'uscita di Pjanic non è rimasto col rombo?

"Ibarbo era stanco, Miralem aveva dei crampi. Siamo rimasti con Victor in campo, per inserire Doumbia ci abbiamo messo troppo tempo e non sapevamo se Keita poteva continuare".



Il palo di Ibarbo è stata l'unica conclusione degli attaccanti. Che riflessioni fa?

"I ragazzi non dovevano perdere fiducia. Il problema è stata l'impostazione da dietro, abbiamo perso troppi palloni. C'è stata un po' di sfortuna sul palo colpito da noi, dobbiamo migliorare davanti alla porta ed essere efficaci. Era possibile almeno segnare un secondo gol".



C'è stato un senso di ripresa della Roma. Oggi avete perso perché volevate vincerla, ma l'avete persa nelle due aree, perchè nello sviluppo del gioco è stato un match alla pari.

"Sono d'accordo, in difesa abbiamo fatto alcune scelte sbagliate, ma la gara di squadra in generale è stata di buona qualità. Nulla a che vedere col match pareggiato contro l'Atalanta".



Il gol subito.

"Fai un passo in avanti e indietro sbagliato e prendi gol. Il passaggio di Podolski è stato deviato anche da De Rossi...".



La classifica?

"La partita è stata buona, i ragazzi devono alzare la testa. Giochiamo tra 4 giorni, dobbiamo essere più efficaci nelle due aree. Almeno l'atteggiamento della squadra è stato buono, l'Inter ha dei giocatori forti. Questi due gol si possono capire. Sul piano difensivo si poteva far meglio, non c'è nulla di perso. Ora c'è solo da vincere mercoledì".


«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top