luglio 2015 | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

De Rossi: “Vedo ancora la Juve come favorita, poi noi. Mi incuriosisce il Napoli di Sarri”

Da domani mattina per tutti gli abbonati di Sky sarà possibile vedere in chiaro Roma Tv, senza dover pagare alcun abbonamento ulteriore. Per questo nuovo accordo, il club e l’emittente satellitare hanno voluto indire una conferenza stampa a cui erano presenti per la Roma il CEO giallorosso Zanzi e De Rossi.

Zanzi:“Per noi oggi è un passo in avanti molto importante. È importante aprire questo accordo con Sky. Abbiamo una lunga relazione con Sky. Noi qui a Trigoria stiamo facendo molto per portare i tifosi più vicini alla Roma. Ora saranno molti di più. Per finire ringrazio Sky per questa opportunità. Grazie e forza Roma!”

De Rossi: “Quest’anno siamo quasi gli stessi. Gli innesti che sta facendo la società sono importanti. Una squadra che è arrivata seconda non è molto da cambiare. Può essere un vantaggio non cambiare molto. Per il campionato la Juve sembrava indebolita un anno fa, sembrava doveva fare un flop ed invece è andata alla grandissima è arrivata in finale di Champions. Quindi dico prima la Juve, poi noi siamo arrivati due volte secondi e penso che possiamo ancora dire la nostra. Le altre si stanno rinforzando. Mi incuriosisce Sarri ed il suo Napoli“

Caressa: “Mettersi in moto con partite di questo livello è importante. La cosa che vogliamo è far crescere Sky a livello mondiale. Daremo grande spazio alla Roma, Juventus ma a tutte le squadre. L’abbonato è importantissimo. Quello che stiamo facendo con la Roma è importante e spero che si possa fare con tutte le altre squadre“



(fonte romanews.eu)

Szczesny si presenta: "De Sanctis? La competizione ci farà bene"

A Roma per vincere, recitando un ruolo da protagonista. Wojciech Szczesny ha le idee chiare sulla nuova avventura in giallorosso. Nella sua prima conferenza a Trigoria il portiere ringrazia il suo collega De Sanctis per l'accoglienza, sottolineando però la voglia di conquistarsi i gradi da titolare. "Morgan mi sta aiutando moltissimo, e mi aspetto una concorrenza molto difficile di cui entrambi possiamo beneficiare. È normale poi che ogni calciatore vuole giocare sempre, e io sono qui per cercare di aiutare la squadra - spiega il polacco arrivato in prestito secco dall'Arsenal -. Un'alternanza tra i pali? Al Barcellona lo scorso anno ha funzionato, ma spetterà a Garcia capire come utilizzarci, se fare delle rotazioni. Io spero in allenamento di guadagnarmi il posto". "So di godere della fiducia dell'allenatore. Sono qui per vincere, sarà una bellissima esperienza - aggiunge quindi Szczesny, che indosserà la maglia n.25 -. Devo imparare l'italiano al più presto per comunicare bene coi miei nuovi compagni".

Ma non per prendere in giro i tifosi avversari, come ad esempio fatto in passato con un video postato sui social dopo una vittoria dell'Arsenal sul Tottenham: "Cercherò di stare calmo e di comportarmi bene, conosco il livello di passionalità dei tifosi qui e non vorrei superare nessun confine, ma ovviamente mi auguro di vincere i derby. Io una testa calda? Il mio rapporto col calcio è passionale - risponde dopo aver sorriso alla domanda -, è vero che mi piace festeggiare alla grande quando si vince e mi arrabbio tantissimo quando si perde, un po' come i tifosi".



(fonte corrieredellosport.it)

Domani visite mediche per Salah

Nella giornata di domani Salah effettuerà le visite mediche per la Roma. Lo comunica Roma Radio, che specifica che l’egiziano atterrerà nel pomeriggio all’aeroporto di Fiumicino in attesa della risoluzione dei cavilli burocratici che stanno rallentando il passaggio dell’attaccante in giallorosso.




(fonte romanews.eu)

Garcia: “Dovremo inserire rapidamente i nuovi calciatori che arriveranno”

A pochi minuti dai sorteggi per la Serie A 2015/16, Rudi Garcia, tramite il sito ufficiale della Roma, ha dato la sua prima impressione sul cammino che aspetterà i suoi nel campionato che avrà inizio il 23 agosto contro il Verona, prima del big match contro la Juventus all’Olimpico nella seconda giornata di campionato.

“Ai nastri di partenza saremo subito proiettati nel vivo del campionato, alla prima ce la vedremo contro l’Hellas e poi riceveremo subito la Juventus in casa: dovremo farci trovare pronti per partite simili, inserendo rapidamente i nuovi calciatori che arriveranno in rosa. Quando si cambia bisogna sempre tener conto anche dei tempi di adattamento”.

La chiusura, però, non sarà da meno, quando i giallorossi scenderanno in campo a San Siro contro il Milan nel rush finale del campionato: “Ho visto che anche nelle ultime giornate ci aspettano delle belle gare”.



(fonte romanews.eu)

Calendario Serie A: Subito Roma-Juve!

Sorteggiati ieri a Milano, nella sede dell'Expo, il calendario del prossimo campionato di Serie A. Sorteggio strano che porta subito alla seconda giornata la supersfida tra Roma e Juventus, mentre il derby della capitale sarà in programma alla dodicesima giornata.



Ecco il calendario completo:

1^ Giornata 23 agosto 2015 – 17 gennaio 2016
Empoli-Chievo Verona
Fiorentina-Milan
Frosinone-Torino
Verona–Roma
Inter-Atalanta
Juventus-Udinese
Lazio-Bologna
Palermo-Genoa
Sampdoria-Carpi
Sassuolo-Napoli

2^ Giornata 30 agosto 2015 – 24 gennaio 2016
Atalanta-Frosinone
Bologna-Sassuolo
Carpi-Inter
Chievo-Lazio
Genoa-Verona
Milan-Empoli
Napoli-Sampdoria
Roma–Juventus
Torino-Fiorentina
Udinese-Palermo

3^ Giornata 13 settembre 2015 – 31 gennaio 2015
Empoli-Napoli
Fiorentina-Genoa
Frosinone–Roma
Verona-Torino
Inter-Milan
Juventus-Chievo
Lazio-Udinese
Palermo-Carpi
Sampdoria-Bologna
Sassuolo-Atalanta

4^ Giornata 20 settembre 2015 – 3 febbraio 2016
Atalanta-Verona
Bologna-Frosinone
Carpi-Fiorentina
Chievo-Inter
Genoa-Juventus
Milan-Palermo
Napoli-Lazio
Roma–Sassuolo
Torino-Sampdoria
Udinese-Empoli

5^ Giornata 23 settembre 2015 – 7 febbraio 2016
Carpi-Napoli
Chievo-Torino
Empoli-Atalanta
Fiorentina-Bologna
Inter-Verona
Juventus-Frosinone
Lazio-Genoa
Palermo-Sassuolo
Sampdoria–Roma
Udinese-Milan

6^ Giornata 27 settembre 2015 – 14 febbraio 2016
Atalanta-Sampdoria
Bologna-Udinese
Frosinone-Empoli
Genoa-Milan
Verona-Lazio
Inter-Fiorentina
Napoli-Juventus
Roma–Carpi
Sassuolo-Chievo
Torino-Palermo

7^ Giornata 4 ottobre 2015 – 21 febbraio 2016
Carpi-Torino
Chievo-Verona
Empoli-Sassuolo
Fiorentina-Atalanta
Juventus-Bologna
Lazio-Frosinone
Milan-Napoli
Palermo–Roma
Sampdoria-Inter
Udinese-Genoa

8^ giornata 18 ottobre 2015 – 28 febbraio 2016
Atalanta-Carpi
Bologna-Palermo
Frosinone-Sampdoria
Genoa-Chievo
Verona-Udinese
Inter-Juventus
Napoli-Fiorentina
Roma–Empoli
Sassuolo-Lazio
Torino-Milan

9^ giornata 25 ottobre 2015 – 6 marzo 2016
Carpi-Bologna
Chievo-Napoli
Empoli-Genoa
Fiorentina–Roma
Juventus-Atalanta
Lazio-Torino
Milan-Sassuolo
Palermo-Inter
Sampdoria-Verona
Udinese-Frosinone

10^ Giornata 28 ottobre 2015 – 13 marzo 2016
Atalanta-Lazio
Bologna-Inter
Frosinone-Carpi
Verona-Fiorentina
Milan-Chievo
Napoli-Palermo
Roma–Udinese
Sampdoria-Empoli
Sassuolo-Juventus
Torino-Genoa

11^ Giornata 1 novembre – 2015 20 marzo 2016
Bologna-Atalanta
Carpi-Verona
Chievo-Samp
Fiorentina-Frosinone
Genoa-Napoli
Inter–Roma
Juventus-Torino
Lazio-Milan
Palermo-Empoli
Udinese-Sassuolo

12^ Giornata 8 novembre 2015 – 3 aprile 2016
Empoli-Juventus
Frosinone-Genoa
Verona-Bologna
Milan-Atalanta
Napoli-Udinese
Palermo-Chievo
Roma–Lazio
Sampdoria-Fiorentina
Sassuolo-Carpi
Torino-Inter

13^ giornata 22 novembre 2015 – 10 aprile 2016
Atalanta-Torino
Bologna–Roma
Carpi-Chievo
Fiorentina-Empoli
Genoa-Sassuolo
Verona-Napoli
Inter-Frosinone
Juventus-Milan
Lazio-Palermo
Udinese-Sampdoria

14^ giornata 29 novembre 2015 – 17 aprile 2016
Chievo-Udinese
Empoli-Lazio
Frosinone-Verona
Genoa-Carpi
Milan-Sampdoria
Napoli-Inter
Palermo-Juventus
Roma–Atalanta
Sassuolo-Fiorentina
Torino-Bologna

15^ giornata 6 dicembre 2015 – 20 aprile 2016
Atalanta-Palermo
Bologna-Napoli
Carpi-Milan
Fiorentina-Udinese
Frosinone-Chievo
Verona-Empoli
Inter-Genoa
Lazio-Juventus
Sampdoria-Sassuolo
Torino–Roma

16^ Giornata 13 dicembre 2015 – 24 aprile 2016
Chievo-Atalanta
Empoli-Carpi
Genoa-Bologna
Juventus-Fiorentina
Lazio-Sampdoria
Milan-Verona
Napoli–Roma
Palermo-Frosinone
Sassuolo-Torino
Udinese-Inter

17^ Giornata  20 dicembre 2015 – 1 maggio 2016
Atalanta-Napoli
Bologna-Empoli
Carpi-Juventus
Fiorentina-Chievo
Frosinone-Milan
Verona-Sassuolo
Inter-Lazio
Roma–Genoa
Sampdoria-Palermo
Torino-Udinese

18^ Giornata 6 gennaio 2015 – 8 maggio 2016
Chievo–Roma
Empoli-Inter
Genoa-Sampdoria
Juventus-Verona
Lazio-Carpi
Milan-Bologna
Napoli-Torino
Palermo-Fiorentina
Sassuolo-Frosinone
Udinese-Atalanta

19^ Giornata 10 gennaio 2015 – 15 maggio 2016
Atalanta-Genoa
Bologna-Chievo
Carpi-Udinese
Fiorentina-Lazio
Frosinone-Napoli
Verona-Palermo
Inter-Sassuolo
Roma–Milan
Sampdoria-Juventus
Torino-Empoli

Szczesny a Roma: Visite mediche e firma per il nuovo numero uno giallorosso!

E’ comincia l’avventura giallorossa del 25enne portiere polacco Szczesny, proveniente dall’Arsenal. E’ sbarcato al Terminal 3 con un volo Alitalia delle ore 10.15 proveniente da Londra. Nella giornata di oggi effettuerà le visite mediche e poi siglerà la firma sul contratto, legandosi alla Roma con la formula del prestito secco. Nessuna dichiarazione rilasciata al suo arrivo, anche se ci risulta che il giocatore avrebbe già sostenuto due lezioni d’italiano per trovarsi pronto fin da subito.



(fonte romanews.eu)

Oggi il rientro a Roma della squadra giallorossa

La Roma torna a casa. Il test in famiglia che ha fatto impazzire i tifosi indonesiani ha chiuso la tournée dei giallorossi, che oggi alle 13.30 sbarcheranno a Fiumicino. Gervinho, Doumbia, Ibarbo, Ljajic e Sanabria sono rientrati ieri per colpa di un intoppo burocratico e Garcia ha dovuto fare a meno di loro e dell'acciaccato Manolas.

La Roma A guidata da Totti ha battuto la Roma B, che si era portata in vantaggio con Keita, salvo poi farsi riprendere proprio dal capitano su rigore e da Yanga-Mbiwa. L'allenatore francese ha applaudito i suoi: «Ho visto un bel gioco, nonostante le condizioni del manto erboso e il caldo (quasi 40°, ndc). Atmosfera incredibile. Abbiamo lavorato sodo e con passione, ora abbiamo un mese per preparare l'inizio della stagione».

Professione di fede per Nainggolan: «Meglio vincere una volta con la Roma che dieci con la Juve». Anche Pjanic ha le idee chiare: «Vogliamo mettere trofei in bacheca. La scorsa stagione è stata difficile perché la Juventus ha giocato sempre molto bene: proveremo ad avvicinarci. È importante fare la Champions pogni anno». Qualificazione arrivata nel derby che per «Mire» resta il momento più bello: «Ha vinto la squadra più forte».



(fonte romaforever.it)

Partitella in famiglia a Giakarta: In rete Keita, Totti e Yanga-Mbiwa!

Tutto esaurito allo stadio Gelora Bung Karno di Giacarta, dove è arrivata la Roma per celebrare l’Indonesia Day. Migliaia i tifosi che sono accorsi allo stadio per ammirare i giocatori giallorossi disputare una partitella in famiglia prima del ritorno in Italia, previsto per le 13.30 di domenica.

Queste solo le formazioni che si sono affrontate sul Gelora Bung Karno:

Roma A: De Sanctis (41' Svedkauskas), Florenzi, Romagnoli, Yanga-Mbiwa, Cole, Ucan (41' Anocic), De Rossi, Nainggolan, Falque, Totti, Di Livio

Roma B: Lobont (41' Pop), Maicon, Capradossi, Castan, Torosidis, Keita, Paredes, Machin, Pjanic, Destro, Iturbe

Arbitro: Fichaux 
Assistenti: Beccaccioli - Bompard


La partita è terminata con il punteggio di 2-1 per la Roma A, con le reti di Keita al 9', Totti su rigore al 47', e Yanga-Mbiwa al 71'.

E' fatta per Salah.Si chiude anche per Adriano

Mohamed Salah può ormai considerarsi della Roma. Al Chelsea, scrive Il Corriere della Sera (G. Piacentini), andranno 21 milioni così suddivisi: 1 subito per il prestito oneroso, altri 20 a fine stagione mentre Salah guadagnerà 3,2 milioni netti più bonus per i prossimi quattro anni. Anche il terzino brasiliano del Barcellona, Adriano, è in rotta verso Roma. Ieri il suo agente ha rotto gli indugi. «Adriano vuole giocare con la Roma – ha dichiarato a LaRoma24 – ora serve pazienza per trovare un punto di incontro tra le squadre».



(fonte romanews.eu)

Domani partenza per la tournée in Indonesia!

Ultimo giorno della Roma in Australia, ma la tournée prosegue in Indonesia. Come riporta Roma Tv, la squadra atterrerà a Jakarta intorno alle 17.30 per poi recarsi nell’hotel dove si terrà la conferenza stampa di Nainggolan. Il belga presenterà L’Open Day Indonesia e sabato la squadra disputerà la partitella in famiglia.



(fonte romanews.eu)

Per la porta c'è Szczesny!

La Roma insegue Wojciech Szczesny. Il portiere 25enne dell'Arsenal e della Nazionale polacca, chiuso dall'arrivo ai Gunners di Petr Cech, è nelle mire del club giallorosso. Un profilo diverso rispetto a quello dell'argentino Romero. Szczesny è infatti un portiere promettente e giovane che la la stoffa del titolare. Interessa molto alla Roma di Sabatini e non da oggi. Il portiere ha un carattere non facilissimo: mesi fa Wenger lo aveva attaccato davanti a tutta la squadra perché lo aveva sorpreso a fumare sotto la doccia. 



(fonte corrieredellosport.it)

Garcia: "Contento della reazione, pagati errori individuali. Dzeko? Cerchiamo 3 giocatori"

GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

"Sono più contento del secondo tempo che del primo, sul piano difensivo eravamo in difficoltà. Mi è piaciuta di più la seconda frazione, abbiamo invertito le statistiche, specie sulla capacità difensiva e sul possesso palla. C'è stato un errore individuale sul secondo gol loro. Ma mi è piaciuto il fatto che abbiamo rimontato 2 volte, vuol dire che la squadra è stata mentalmente forte e sicura di sé."

Pjanic, si aseptta il salto di qualità? Cole, l'ha un po' delusa?
"Bisogna dire che il campo non era adeguato a una partita di questo livello. So che siamo in inverno ma era difficile giocare. Il passaggio sbagliato ci sta, la partita di Ashley è stata buona, non si può giudicare la partita da una sola azione. Sul caso di Miralem, quando non ha problemi fisici o dolori, come ha avuto negli ultimi mesi della scorsa stagione, si può esprimere al 100%. Ha fatto un gran gol e sappiamo che tecnicamente è un giocatore sopra la media."

Un mini bilancio di queste due partite: vi può dare consapevolezza il fatto di essere usciti imbattuti nei 90 minuti contro due grandi squadre?
"Deve dare fiducia ai ragazzi ma non dobbiamo cadere in trappola. Quando entriamo in campo bisogna dare il massimo e ovviamente avere fiducia, ma essere anche consapevoli di dare il massimo per avere più possibilità. Forse il primo tempo si spiega così, dopo il Real pensavamo di essere arrivati troppo presto. E con squadre di questa qualità paghi subito. Ma non dimentico che il City è avanti nella preparazione, questo alza il giudizio della prestazione della squadra di stasera."

A parte i risultati del campo, cosa ha trovato di nuovo nei giocatori da questa tournée?
"Innanzitutto mi è piaciuta molto l'organizzazione, ci siamo trovati bene in questi 10 giorni qui. Sulla rosa, l'ambiente di lavoro è molto piacevole e siamo sereni e tranquilli. E' cosi che si lavora bene. Per il momento sono molto soddisfatto dei ragazzi, per l'atteggiamento individuale e collettivo."

C'è questo interesse per Dzeko? E' un acquisto imminente?
"Siamo stati chiari, cerchiamo 3 giocatori in ruoli precisi. Non è il momento di parlare di mercato ma ci sentiamo quotidianamente con Sabatini per migliorare la rosa ed essere pronti all'inizio della stagione."



(fonte romaforever.it)

International Champions Cup: Sconfitta ai rigori con il City!

Dopo la vittoria ai rigori sul Real Madrid, l'International Champions Cup della Roma prosegue con un altro epilogo dal dischetto, stavolta perdente, contro il Manchester City dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. Nei 90' una perla di Pjanic dalla distanza per riacciuffare l'1-0 lampo di Sterling nel primo tempo, un altro gioiellino di Ljajic su punizione nel finale di partita per rimediare all'erroraccio di Cole che aveva regalato a Iheanacho il gol del nuovo vantaggio inglese. Dagli undici metri errori di Kolarov, Doumbia e Keita per il 7-6 Citizens.

Sterling, al debutto, punisce subito la Roma: errore di posizionamento di Romagnoli che tiene in gioco l'attaccante sul lancio del baby nigeriano Iheanacho e dopo 3' il City è già avanti. Il gol moltiplica le energie inglesi, soprattutto quelle dell'ex attaccante del Liverpool, arrivato ai Citizens per settanta milioni di euro: al 7' è lui ad andare giù in area di rigore per un contatto che viene giudicato non punibile dall'arbitro. Sul ribaltamento di fronte però la Roma si risveglia e nella maniera migliore: De Rossi innesca Totti, scarico per Gervinho che vede Pjanic libero sulla tre quarti, controllo e destro dai 25 metri del bosniaco imparabile per Caballero e 1-1 dopo otto minuti. Ritmi decisamente alti per una partita di inizio stagione: De Sanctis salva subito sul tiro a giro di David Silva, risponde Totti che inventa deliziosamente per Torosidis, sinistro al volo messo in angolo. Sterling si beve Florenzi in area e va giù, contatto evidente ma l'arbitro lascia ancora continuare e stavolta le proteste inglesi sono decisamente più forti. L'esterno di Garcia cerca il riscatto due minuti dopo, al 27', con un siluro da fuori che sibila sulla traversa di Caballero.Dopo una fiammata di Silva in area, assist per Iheanacho che di testa impegna De Sanctis, la Roma chiude in crescendo il primo tempo: gli assist di Gervinho per Totti e di Pjanic per lo stesso Gervinho vengono messe in angolo in extremis dai difensori del City e De Rossi di testa chiude la folata offensiva mandando alto di poco.

Dopo la girandola di cambi (ma Pellegrini lascia fuori Dzeko) è Ljajic a farsi subito pericoloso con'un incursione in area conclusa sull'esterno della rete, ma è il City a passare di nuovo in vantaggio con Iheanacho che approfitta di un clamoroso svarione di Ashley Cole che serve il più sciagurato degli assist all'avversario che supera De Sanctis in uscita. Il portiere giallorosso è decisivo qualche minuto dopo respingendo una conclusione a botta sicura di Marcos Lopez, uno dei tanti giovani inseriti da Pellegrini nell'intervallo, servito sottomisura da Jesus Navas.

Garcia manda dentro anche Doumbia per l'ultima mezz'ora, la Roma prova a riprendere la partita in mano con il 4-4-2. Occasioni per Destro, Yaya Touré e Iago Falque nella parte centrale della ripresa, i giallorossi rischiano più volte la ripartenza avversaria nel tentativo di pareggiare ma alla fine riescono a riacciuffare il City: è Ljajic a regalare il 2-2 con una punizione dal limite guadagnata da Doumbia, il tiro a giro sulla barriera non è irresistibile ma basta a infilare la porta avversaria per il pareggio che porta ai rigori.

SEQUENZA RIGORI - Yaya Touré gol, Nainggolan gol, Kolarov alto, Ljajic gol, Jesus Navas gol, Destro gol, Marcos Lopes gol, Falque gol, Hart gol, Doumbia parato, Horsefield gol, Keita parato.



(fonte corrieredellosport.it)

Garcia: "Domani mi aspetto i gol". De Rossi: "L'obiettivo è giocare vincere"

Ecco le parole del tecnico giallorosso Rudi Garcia e del centrocampista Daniele De Rossi alla vigilia del big match tra Roma e Manchester City, valido per l’International Champions Cup:

Garcia: "Lottiamo sempre per vincere. Contro il Real Madrid ho visto un gruppo che lo ha fatto. Serve questa cultura della vittoria e la otteniamo anche durante le amichevoli. Il City lo conosciamo bene. Abbiamo fatto due partite contro di loro. È sempre interessante giocare contro un club di questo livello".

De Rossi: "La mancanza del pallone si fa sentire. Sto bene qui, vedete quanto entusiasmo c'è e quanto i tifosi sono affezionati alla squadra".

Obiettivo della Roma? Calciomercato?
De Rossi: "Parlare di obiettivo ora, sarebbe strumentalizzato. L'obiettivo è giocare ogni partita per vincere. L'anno scorso abbiamo provato a migliorare la prima stagione, non ci siamo riusciti ma la posizione finale è stata ottima. Purtroppo salire dal decimo posto al nono è più facile che salire dal secondo al primo. Non m'interessa parlare del mercato, son cose che riguardano il mister e la società. Sono contento di Falque".

Romagnoli giocherà domani?
Garcia: "Stamattina stava bene Alessio, se starà bene questo pomeriggio domani giocherà".

Preferisci giocare nel 4-3-3 o nel 4-2-3-1?
De Rossi: "Non ci sono particolari stravolgimenti. Ho giocato sia col centrocampo a 2 che a 3. Col Real Madrid abbiamo giocato come abbiamo spesso giocato. Siamo a disposizione, questo è l'ultimo dei problemi".

Ha visto il City sabato sera? Cosa si aspetta dalla squadra?
Garcia: "Non ho visto la gara in diretta, ma stiamo lavorando come sempre per dare informazioni ai nostri giocatori utili. La rosa non è cambiata molto, mancano i tre che hanno giocato la Coppa America. È vero che hanno acquistato Sterling. Hanno ottimi giocatori, ma anche io li ho. Spero di vedere più gol, anche per gli spettatori".

Pjanic più avanzato? Utilizzo dei droni in allenamento?
Garcia: "Lo abbiamo usato la scorsa stagione, ma era più per sapere dove piazzare le telecamere questa stagione. La tecnologia è sempre interessante quando ci può aiutare. La cosa più importante è l'occhio degli allenatori, dei giocatori. È complicato fare un bilancio di Pjanic da una sola partita. Durante gli ultimi 5 mesi abbiamo giocato meno bene. C'è un gioco con Francesco, un gioco senza Francesco, un gioco con Mattia, un gioco con Pjanic avanzato, un gioco con Pjanic più basso, l'importante è che l'identità della squadra sia sempre la stessa: movimento, palla a terra, gioco corto, percussione e gioco d'attacco. Poi lo so che alcuni giocatori sono più complementari quando giocano insieme. M'importa che i giocatori si trovino a loro agio nel gioco della squadra e per il momento questa cosa la vedo durante gli allenamenti".

Adriano ad un passo!

Accordo per Adriano. Come scrive Il Tempo (A. Serafini), la Roma da tempo ha trovato l’accordo con il giocatore sulla base di 2,5 milioni a stagione per due anni. Il Barcellona sembra aver abbassato le pretese, dai 6 milioni iniziali, ed aperto alla cessione del trentenne brasiliano con passaporto spagnolo. Parlando sempre di spagnoli terzini, piace Alberto Moreno del Liverpool, ma costa quasi il doppio di Adriano.




(fonte romanews.eu)

Garcia: "Mi è piaciuta la fase difensiva, importante vincere. Mancano rapidità e coordinazione"

Ecco le parole del tecnico giallorosso Rudi Garcia al termine della prestigiosa vittoria ottenuta contro il Real Madrid ai calci di rigore all'International Champions Cup:

La Roma ha giocato senza timore reverenziale contro il Real Madrid...
"La parola motivazione non devo usarla nella riunione tecnica prima della gara. Questa sera sapevo ci sarebbe stata una grande differenza con la gara di Pinzolo. Non è solo per i nazionali che sono tornati, ma quando si gioca con il Real Madrid le motivazioni sono al massimo. Mi è piaciuta la fase difensiva. È sempre importante vincere anche passando dai i rigori".

Sembrava la sua prima Roma, manca ancora la fase realizzativa? 
"La squadra si conosce bene, tranne Iago Falque sono tutti della scorsa stagione e hanno i meccanismi bene oliati. Siamo stati pericolosi sui calci piazzati. Siamo ancora in preparazione e manchiamo ancora di rapidità e coordinazione sul piano offensivo".

Danny De Silva giocherà contro il Manchester City?
"Abbiamo dato la possibilità a Danny di allenarsi col gruppo. Questa cosa per il momento basta. Per il momento la rosa, con i centravanti di qualità, è complicato dare spazio a tutti. Per il momento si comporta bene negli allenamenti".

Per quanti anni può continuare Totti? 
"Lui ha piacere nel giocare a calcio. Il gioco della squadra gli permette di giocare ancora bene. Lo avevo detto l'anno scorso che il più grande complimento ricevuto la scorsa stagione è stato quello di Guardiola che ha dichiarato che il gioco della Roma permette a Totti di esprimersi ancora ad alti livelli".

Gervinho?
"Doveva tornare il 13 luglio, è tornato prima per poter far parte del ritiro di Pinzolo, questo dimostra le sue motivazioni. Ha fatto 18 mesi di altissimo livello, ha pagato mondiale e Coppa d'Africa. Resta un attaccante di altissimo livello, importante per noi".

Pensa di poter contare su Maicon e Cole?
"Sono due casi differenti, due grandi campioni, hanno un palmares fantastico. Maicon è stato infortunato per lungo tempo, sembra stare meglio, si sta allenando bene. Ashley mi è piaciuto nel suo ruolo, abbiamo ritrovato il grande Ashley Cole, quello di Manchester dello scorso anno. La palla è nel suo campo, se mantiene questo livello tornerà grande e sarà una grande cosa".

Vittoria di prestigio contro il Real Madrid all'International Champions Cup!

Segnali positivi dall'Australia. La Roma regge bene il confronto con il Real Madrid giocando alla pari con Cristiano Ronaldo e compagni e Garcia può ritenersi soddisfatto. Per quanto possa valere un test di metà luglio (0-0 al 90' con traversa di De Rossi, poi vittoria 7-6 ai calci di riigore), i giallorossi non hanno sfigurato contro la squadra di Rafa Benitez. Un buon primo tempo, giocato a ritmi discreti con Gervinho e Iago Falque tra i più propositivi, una ripresa fisiologicamente più blanda nonostante la formazione stravolta. Dopo la brutta figura con gli ungheresi del Gyirmot Gyor in Trentino, la Roma si riscatta al Melbourne Cricket Ground nell'esordio dell'International Champions Cup (martedì la seconda gara contro il Manchester City dell'obiettivo Dzeko).

Capitan Totti ha lasciato il posto a Doumbia dopo 33' mentre Destro, al centro di numerose voci di mercato, è stato impiegato nell'ultima mezzora. In difesa, Castan ha giocato i primi 45' in coppia con Yanga Mbiwa muovendosi con disinvoltura. Romagnoli, anche lui uomo mercato, è invece rimasto a riposo. A 15.000 chilometri di distanza, Sabatini sta lavorando senza sosta.



(fonte romaforever.it)

Rifinitura a Melbourne in vista del Real Madrid

Terzo giorno di lavoro sul campo per gli uomini di Rudi Garcia che hanno iniziato  allenandosi di nuovo al Lakeside stadium di Melbourne. Sessione prevalentemente tecnico-tattica quella che ha visto impegnati Totti e compagni, preceduta da un riscaldamento senza palla. Nel pomeriggio i giallorossi si alleneranno al Merlborne Cricket Ground, campo dove domani sfideranno il Real Madrid nella prima gara della International Champions Cup qui in Australia.



(fonte romanews.eu)

Primo allenamento in Australia per i giallorossi

Si sono tenute al Lakeside Stadium le prime due sedute di allenamento in Australia della Roma di Garcia. I giallorossi, dopo una mattinata di lavoro atletico nella palestra dell’hotel che li ospita, si sono dedicati a una seduta tecnic-tattica nel pomeriggio di Melbourne. Totti e compagni, dopo una prima parte di riscaldamento, hanno preso parte a una serie di partitelle a tema e a un focus dedicato al possesso palla.



(fonte romanews.eu)

La Roma balla il tango: Idea Mascherano. Vicino Romero.

Contatti tra la Roma e Mascherano. Come riporta la Gazzetta dello Sport (M.Cecchini), i giallorossi e l’entourage del giocatore sono in contatto e, nonostate la trattativa sia difficile, stanno cercando di portare il centrocampista valutato 15 milioni nella Capitale. Intanto sembra arrivata ai titoli di coda la vicenda Romero: con Raiola è stato trovato l’accordo sulla base di un biennale da 2 milioni di euro a stagione.



(fonte romanews.eu)

Ufficiale il rinnovo di Keita! Sabatini vuole Manquillo!

L’A.S. Roma rende noto che è stato sottoscritto con il calciatore Seydou Keita un nuovo contratto economico per le prestazioni sportive, a valere sulla stagione 2015/2016

Sabatini ha chiesto Javier Manquillo all’ Atletico Madrid. Secondo il quotidiano spagnolo As, il terzino spagnolo classe ’94, che durante l’ultima stagione ha giocato al Liverpool,  ha dato priorità assoluta alla Roma, che vorrebbe prenderlo con la formula del del prestito con diritto di riscatto in favore della squadra di Simeone.


(fonte romanews.eu)

Iago Falque: "Gli altri si rinforzano? Pensiamo a noi"

Iago Falque è stato l'unico volto nuovo della Roma durante il breve ritiro di Pinzolo. Lo spagnolo, che ha disputato anche la prima amichevole, aspetta gli altri rinforzi e non perde l'ottimismo: «Il mio sogno è vincere e sono nel club giusto per farlo - ha detto a Sky -. Questo è il mio obiettivo ed è anche quello del resto della squadra. Giocare nella stessa formazione di Francesco Totti è un sogno e un onore, l'ho visto giocare tante volte ed è un grandissimo campione».

Le altre squadre che si rinforzano non preoccupano Falque: «Dobbiamo pensare a noi, fare la nostra strada. Abbiamo una grandissima squadra e possiamo competere con chiunque. Tante squadre si stanno rafforzando bene, è vero, ma non ci pensiamo».



(fonte corrieredellosport.it)

Amichevole con il Barcellona per il Trofeo Gamper!

La Roma sfiderà il Barcellona nel Trofeo Gamper. La notizia arriva dal profilo Twitter del presidente blaugrana, Josep Maria Bartomeu. Ancora non si è a conoscenza della data precisa, ma la partita dovrebbe disputarsi il 4 o il 5 agosto al Camp Nou. 



(fonte romanews.eu)

GARCIA: "Il 4-2-3-1 è una possibilità. Odio perdere, anche se stanchi possiamo fare meglio"

Ecco le dichiarazioni post-gara del tecnico giallorosso Rudi Garcia, dopo la prima amichevole estiva persa contro il Gyirmot Gyor, squadra di Serie B ungherese per 2-1:

Un primo test, non conta il risultato ma le indicazioni
"Il contenuto è più importante ma odio perdere, potevamo fare meglio. Sono stanchi ma anche da stanchi devono fare meglio. I giovani hanno dato tutto e mi è piaciuto, ci sono insegnamenti interessanti per loro. Sceglierò alcuni di loro per l'Australia"

Torneranno i Nazionali per la tournée- E' sbagliato dire si inizia a lavorare, visto che si è lavorato anche qui.
"Abbiamo lavorato tanto, i nazionali hanno avuto più riposo. Ci saranno 2 gruppi con un livello fisico differente ma arriveranno subito le amichevoli. Quelli di oggi saranno pronti prima per affrontare City e Real."

Il modulo leggermente diverso, il 4-2-3-1. Un inizio che durerà?
"E' una possibilità, abbiamo anche finito con il 4-4-2, ma in questa settimana avevamo più attaccanti che centrocampisti, dovevamo adattarci, sapendo che senza Florenzi eravamo senza un terzino destro, ma Di Livio e Ndoj hanno fatto bene in quel ruolo."

Figuraccia alla prima: Ko contro il Gyirmot Gyor!

Esordio stagionale con una sconfitta per la Roma, battuta 2-1 in amichevole dal Gyirmot Gyor formazione che milita nella seconda divisione ungherese. Un ko sottolineato da qualche fischio da parte dei tifosi presenti, ma che ha comunque regalato qualche spunto interessante per Garcia in vista dei prossimi impegni.

 Per la sfida che chiude la settimana di ritiro a Pinzolo, il tecnico giallorosso decide di dare spazio dal primo minuto a Castan, al rientro in campo dopo l'operazione alla testa per un cavernoma che lo ha tenuto fuori tutta la passata stagione. In attacco, insieme a Totti e Gervinho, c'è il neo-acquisto Iago Falque, mentre a centrocampo, assenti De Rossi, Pjanic e Nainggolan, ci sono i giovani Paredes e Uçan. 

I ritmi sono quelli classici da amichevole estiva ma, in particolare Iago Falque e Ashley Cole sembrano già in buona forma. Anche gli ungheresi, però, si dimostrano veloci e ben organizzati. La Roma riesce a salire con facilità, ma è poco precisa al momento della conclusione. Decisamente più concreto il Gyirmot Gyor che,poco prima della mezz'ora, trova il gol del vantaggio con Belizky. La formazione giallorossa prova a reagire, e trova anche il gol con Cole, annullato però per fuorigioco.

Tanti cambi in avvio di ripresa con Garcia che lascia solo Paredes in campo e sostituisce tutti gli altri giocatori con i tanti giovani presenti a Pinzolo. Neanche il tempo di iniziare e arriva il raddoppio degli ungheresi. Questa volta Belizky si trasforma in assistman e serve Attila Simon che in scivolata batte Pop, subentrato tra i pali a De Sanctis. Questa volta la Roma reagisce bene, e riesce ad accorciare le distanze con il colpo di testa di Destro. Per l'attaccante, che per l'occasione indossa la fascia di capitano, arriva comunque qualche fischio dalle tribune. Sempre Destro si dimostra tra i più pericolosi e, nel finale di gara, va vicinissimo al gol del possibile pareggio.



(fonte corrieredellosport.it)

Pinzolo: Garcia prova schemi sui calcio da fermo, out Florenzi e Cole

La squadra agli ordini di Rudi Garcia è scesa in campo stamane per la prima seduta della giornata. Intanto si avvicina l’amichevole di sabato con gli ungheresi del Gyirmót Gyor. Strootman, in attesa dell’inizio dell’allenamento lavora in palestra. Florenzi, che ieri si è allenato con il gruppo, dovrebbe essere regolarmente in campo.

Ai dettagli per Romero?

Come riporta l’edizione odierna di Leggo, tra la Roma e Romero siamo ai dettagli. Il titolare della Nazionale Argentina si è svincolato a Giugno dalla Sampdoria e Sabatini con Raiola, agente del portiere, starebbero limando i dettagli del contratto. Il nuovo portiere della Roma potrebbe parlare spagnolo, ma venire dall’Argentina.



(fonte romanews.eu)

Pinzolo: Provate le fasi di gioco. Personalizzato per Strootman, out Florenzi

Terzo giorno di allenamenti in casa Roma e dopo la seduta di ieri pomeriggio si attende di capire la situazione di Florenzi, uscito anzitempo per un problema al ginocchio. Intanto sabato si avvicina e si inizia a pensare alla sfida con gli ungheresi del Gyirmót Gyor. Castan, Maicon e Strootman stanno dando segnali positivi e non è da escludere almeno per i primi due un utilizzo nell’amichevole.

Scendono in campo alle 10.00 gli uomini di Garcia, costretti ad iniziare con la palestra per la forte pioggia. Assente Florenzi, per lui solo fisioterapia dopo il riacutizzarsi del problema al ginocchio. A Pinzolo esce il sole e la squadra entra in campo con la seduta incentrata molto sulla tecnica e sulle fasi di gioco. Nel finale Strootman non prende parte alla partitella a porte piccole, ma continua a lavorare in palestra. Buone notizie invece per Castan con i primi colpi di testa. L’allenamento si chiude con le sfide a calcio-tennis.



(fonte romanews.eu)

Da Pinzolo: Focus sul potenziamento muscolare. Ok Totti, Castan e Strootman

Seconda sessione d’allenamento della Roma a Pinzolo. Si attende l’arrivo di Totti, ieri assente per un problema ai denti. Intanto si sono rivisti sul terreno di gioco Castan e Strootman. Per oggi è prevista doppia seduta, ma è ancora presto per parlare di tattica nonostante l’impegno contro gli ungheresi di sabato.

Gli uomini di Garcia sono scesi in campo alle 10.30, fatta eccezione per Totti, entrato sul terreno di gioco intorno alle 9.30. Dopo i tanti esercizi con la palla di ieri oggi il focus verte sulla preparazione e sul potenziamento muscolare. Giri di campo, lavoro con la palla medica e molti allunghi sono il marchio di fabbrica della seduta mattutina. I ritmi intensi e il forte caldo hanno costretto i giocatori a fermarsi più volte per dissetarsi e incitarsi a vicenda. L’allenamento si conclude dopo quasi due ore con i giallorossi che urlano “Daje Roma”. 



(fonte romanews.eu)

Gervinho seguito anche dal Galatasaray

Dopo la mancata cessione di Gervinho all’Al Jazira, l’ivoriano è partito per Pinzolo con il resto della squadra. Come riporta Bugun Tv, sull’africano ci sarebbe l’interessamento del Galatasaray.



(fonte romanews.eu)

E' Destro la carta per Salah! Intanto in difesa spunta Krafth!

Tutte le strade portano a Roma. Nel pasticciaccio Salah teniamo bene a mente il nome di Mattia Destro. Ora come ora il centravanti giallorosso è in attesa di giudizio, visto che non decolla il suo trasferimento al Monaco, mentre il sondaggio della Fiorentina è condizionato dalla cessione di Mario Gomez. Aggiungiamoci che piace molto al club di Trigoria l’egiziano conteso da Fiorentina e Inter. Un’attenzione ricambiata dal giocatore, evidentemente allettato dalla prospettiva di poter disputare la Champions in una squadra che gli darebbe importanti opportunità tecniche.

Sinora Walter Sabatini non s’è mai fatto formalmente avanti per Salah, anche perché il suo mercato in entrata può decollare solo nel momento in cui avrà venduto. Ha ancora sul groppone Gervinho e Ljajic oltre allo stesso Destro. Questo apparente immobilismo, con il passare dei giorni, può diventare un’arma diplomatica non da poco. È vero che ora i Della Valle puntano ad un trasferimento di Salah solo all’estero, ma più avanti potrebbe tornar comodo loro l’ipotesi di uno scambio fra l’egiziano e Destro, appunto. Un’ipotesi per ora solo teorica, ma tutt’altro che campata in aria. In questa intricata vicenda possono avere un peso determinante anche i consolidati rapporti tra le due società. Fiorentina e Roma negli ultimi tempi hanno dialogato per gli affari di Lega e non va mai dimenticato l’asse che due estati fa portò alla soluzione del caso-Ljajic. Quella volta i viola entrarono in conflitto con il Milan che aveva in mano l’intesa con l’esterno serbo e il successivo passaggio in giallorosso fece sorridere non poco i Della Valle. La storia insomma potrebbe ripetersi, anche se con modalità differenti. In questo caso non ci sarebbe un passaggio di denari, ma l’eventuale cessione della titolarità dei prestiti. Tuttavia serve tempo perché i tasselli vadano pian piano al loro posto.

In questi giorni Salah è in vacanza a casa, anche ieri via-twitter ha detto la sua, preoccupandosi di tenere una posizione il più possibile neutrale. In realtà le sue recenti scelte hanno voltato le spalle alla Fiorentina e il suo agente ha parlato nei giorni scorsi in maniera molto chiara: «In ogni caso Mohamed giocherà in Italia». Proprio quest’ultima affermazione dà corpo alle speranze giallorosse, considerando che i paletti posti dai Della Valle mettono l’Inter in una situazione delicata. Ma l’appoggio più forte per il club di Pallotta viene proprio dal giocatore. Nonostante quel matrimonio sfumato a gennaio in extremis, il fantasista continua a prediligere l’opzione romanista, sebbene il corteggiamento nerazzurro nelle ultime settimane lo avesse incuriosito non poco. SVILUPPI Ovviamente l’entourage di Salah deve mettere nel conto tutte le insidie legate all’offensiva viola. A dispetto della validità delle rispettive posizioni, in questa partita contano molto i tempi necessari per uscire dall’ingorgo. E la burocrazia della giustizia sportiva potrebbe portare anche a verdetti (considerando i vari gradi di giudizio) addirittura fuori dalle date del mercato. Un rischio non da poco.

Questione terzini. Anche se la priorità per il ruolo di terzino è a sinistra, la Roma cerca rinforzi anche sulla corsia di destra. Su quel lato dovrebbe giocare Florenzi, che la scorsa stagione ha dimostrato di saperci stare, ma Sabatini monitora diversi nomi per completare il reaparto. La Gazzetta dello Sport odierna infatti parla di un interessamento del DS per Emil Krafth, ventenne svedese dell’Helsingborgs. Il giovane era già stato accostato precedentemente ai giallorossi.



(fonte romanews.eu e gazzetta.it)

La Roma si raduna a Trigoria: Scatta ufficialmente la nuova stagione giallorossa! I convocati

Il primo ad arrivare a Trigoria è stato, guarda caso, Mapou Yanga Mbiwa, accolto calorosamente dal centinaio di temerari tifosi presenti sin dalle 7 di mattina per salutare l'incompleta Roma 2015-2016. Ha preceduto addirittura il capitano Francesco Totti, che storicamente è sempre il primo della lista a rispondere alla chiamata del raduno pre-ritiro. E domani tutti a Pinzolo in treno, per questa mini-preparazione dal 6 al 12 luglio, firmata dal nuovo responsabile del settore atletico, quel Darcy Norman, griffato Germania campione del mondo con Ct Loew.

Appuntamento dalle 8 alle 9 e poi via ai test atletici per dare inizio agli allenamenti, in verità pochi, prima della tournee in Australia. Quello di Iago Falque è l'unico volto nuovo finora e i tifosi presenti a Trigoria hanno infatti chiesto una maggiore vivacità sul calciomercato al direttore generale Mauro Baldissoni, sfilato via in auto sorridente tra i tifosi davanti ai cancelli. «Non vedevo l’ora di ricominciare con i nuovi compagni e con questa grande squadra -ha detto lo spagnolo a Roma Tv-. Giocare in una grande squadra come questa per me è un onore e mi aspetto di fare benissimo e ripagare la fiducia che mi hanno dato».

Francesco Totti, al suo 23esimo 'presente' a Trigoria, ha sorriso ai tifosi senza fermarsi con la sua Smart: «Si ricomincia, sono contento è la mia 23esima stagione, sono tante e ho sempre l’onore di indossare questa maglia, sono gratificato. L’estate è sempre bella perché non devi pensare a nulla, ma poi gli ultimi giorni ti metti in forma per ricominciare il campionato perchè l’adrenalina è tanta». I più generosi, per quantità di selfie e autografi concessi, sono stati Kevin Strootman e Salih Uçan, con il turco che si è pure improvvisato fotografo per soddisfare le richieste dei vari bambini presenti. «Sto bene, il ginocchio va bene», ha risposto l'olandese dal finestrino della sua auto, mentre l'applauditissimo Castan sfrecciato in Ferrari, ha salutato tutti da lontano: «Ringrazio i tifosi per la carica che mi hanno dato. E stata una bella estate qui a Trigoria -ha detto il brasiliano- e sono pronto per tornare. È stata un’estate importante perché è arrivata mia figlia. Sono felice dopo tutto questo che ho passato e sono diventato un nuovo uomo: lei è nata e mi ha ha dato tanta forza. Sono pronto per affrontare questo nuovo momento della mia vita».

C'era curiosità per l'accoglienza dei tifosi a Destro e Gervinho, due partenze che sembravano sicure, per ora sospese. L'ivoriano non si è fermato a firmare autografi, sfilando via velocemente nel centro sportivo. Destro quasi non si è visto, al riparo nell'auto di Florenzi, entrata a gran velocità, senza sosta dai tifosi. Salutato con entusiasmo Rudi Garcia, alla guida della Roma per la terza stagione. I tifosi al francese hanno chiesto di 'farsi comprare' più giocatori e il centravanti tanto ambito: «Sarà un gruppo nuovo e saremo tutti al massimo per fare una grande stagione», ha detto il tecnico, che aspetta buone notizie dall'uomo del momento in casa Roma, il diesse Walter Sabatini, alle prese con un estate di calciomercato bollente. 

Ventisei giocatori totali di cui 17 prima squadra e 9 della Primavera. Dei "grandi" 2 sono infortunati di lungo corso che faranno allenamenti personalizzati (Strootman e Castan), 6 sono sul piede di partenza (Verde, a un passo dal Frosinone, ma anche Destro, Cole, Sanabria, Paredes, il portiere lituano Svedkauskas convocato perché Lobont per motivi personali si aggregherà il 13) e quindi soltanto in 9 (De Sanctis, Iago Falque, Florenzi, Gervinho, Iturbe, Mapou, Maicon, Totti e Uçan) saranno quelli su cui Garcia potrà effettivamente cominciare a lavorare. Da domani, perché domani alle 8 è fissato il raduno della Roma a Trigoria prima della partenza per Pinzolo, lunedì mattina in treno (via Trento).

I 26 giocatori (9 Primavera, tra cui spicca il primo ritiro per il figlio d'arte Lorenzo Di Livio) faranno le visite mediche, poi potranno dormire a casa prima di tornare al centro sportivo lunedì mattina. Da valutare l'umore con cui si presenterà Mattia Destro, che avrebbe evitato volentieri di ripassare in giallorosso, e quello che succederà con Gervinho: l'ivoriano è già a Roma, stavolta non ci sono stati problemi di visto e/o passaporti, l'ammissione di Sabatini ("ha deciso di restare") sembra porlo di nuovo nel progetto romanista. Ma le sorprese sono dietro l'angolo.

A Pinzolo, dove la Roma resterà fino all'undici (due giorni di pausa poi prima della partenza per l'Australia), mancheranno tutti i nazionali: Torosidis, Manolas, Pjanic, Nainggolan, Ljajic e Doumbia. Manca anche Seydou Keita: in teoria l'accordo per un rinnovo annuale di contratto (scaduto a giugno) c'è, in pratica la firma non è ancora arrivata e il maliano non è stato convocato. Si rivedrà in Australia. Forse.


Ecco la lista completa dei convocati giallorossi per il ritiro di Pinzolo:

Anocic D, Calabresi D, Capradossi D, Castan D, Cole D, De Sanctis P, Destro A, Di Livio A, D'Urso C, Iago Falque A, Florenzi C, Gervinho A, Iturbe A, Machin C, Mapou D, Ndoj C, Paredes C, Pop P, Sanabria A, Maicon D, Strootman C, Svedkauskas P, Totti A, Uçan C, Verde A, Vestenicky A.



(fonte corrieredellosport.it e gazzetta.it)

Holebas saluta e va al Watfor. Per le fasce si pensa a Darmian e Bruno Peres.

Divisa tra la ricerca di un grande attaccante da regalare a Garcia e la necessità di vendere, la Roma si avvicina al giorno del raduno tra lo scetticismo dei tifosi. O, per la precisione, di quella parte di tifoseria che quotidianamente commenta su social e radio private. E così anche la cessione di Holebas al Watfor (2,5milioni più 500mila euro di bonus) formalizzata nella giornata di ieri, è stata metabolizzata come un ulteriore indebolimento in un reparto, quello dei terzini, che già non abbonda di presenze.

A sinistra, a questo punto resta il solo Cole, del cui cartellino la società sta cercando di sbarazzarsi, intenzionata, inevitabilmente, ad acquistare un giocatore di livello, un titolare subito pronto al quale affidare la fascia. Tipo Adriano, del Barcellona, da tempo nel mirino di Sabatini, trentenne al quale affiancare magari un giovane da far crescere. Ma tutta l'attenzione è concentrata ora sul centravanti e a Trigoria continuano a lavorare sulla pista che porta a Dzeko. Il City chiede una cifra intorno ai 28 milioni, i giallorossi vorrebbero al massimo versarne 25. Si tratta, mentre diventa attuale il nome del ventenne serbo, Mitrovic, punta dell'Anderlecht valutata 15 milioni, che potrebbe arrivare come secondo. Ma i soldi per rinforzare la squadra devono arrivare, come ormai è noto, per esigenze di bilancio, anche dalle cessioni.

E chi continua ad avere molti estimatori in giro per l'Europa è Miralem Pjanic. Non del tutto amato nella capitale, il centrocampista non esclude di poter cambiare aria, anche se sarà fondamentale per lui parlare con Garcia e capire dove lo vorrà sistemare tatticamente. Su Pjanic oltre al solito Paris Saint German che lo corteggia da almeno due anni, sembra far gola anche a club inglesi, come Liverpool e Manchester United, oppure spagnoli, come Barcellona e Atletico Madrid. La Roma, però, valuta non meno di 35 milioni il ragazzo.

La Roma è così alla ricerca dei terzini titolari per la prossima stagione. Come riporta il Corriere dello Sport, i giallorossi vorrebbero intavolare una trattativa con il Torino per portare Darmian e Bruno Peres alla corte di Garcia. Sabatini starebbe pensando ad un’operazione simile a quelle che hanno portato agli acquisti di Bertolacci e Falque dal Genoa, ed Ibarbo e Nainggolan dal Cagliari.



(fonte romaforever.it e romanews.eu)

Tutti vogliono Pjanic: Si scatena l'asta!

Si accendono le sirene di mercato per Pjanic. Sul bosniaco è piombato l’Atletico di Simeone, ma la Roma chiede 45 milioni di euro. Secondo quanto scrive Express.com, il centrocampista giallorosso potrebbe essere al centro di un’asta dove sarebbero presenti anche Liverpool e United, pronte ad offrire la cifra richiesta da Sabatini. 


(fonete romanews.eu)

Heurtaux nel mirino, e il Milan vuole Romagnoli!

Nei giorni scorsi era uscito il nome di Heurtaux per rafforzare la difesa giallorossa, ma l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, parla di un interesse anche della Lazio per il giocatore. Si potrebbe profilare un possibile derby di mercato nelle prossime settimane.

Intanto il Milan cerca un difensore centrale e sembra ostinata nel portare a San Siro, Alessio Romagnoli. Mihajlovic stravede per il giallorosso e secondo Il Giornale, i rossoneri avrebbero presentato un’offerta di 14 milioni di euro. 



(fonte romanew.eu)

Top