Figuraccia alla prima: Ko contro il Gyirmot Gyor! | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Esordio stagionale con una sconfitta per la Roma, battuta 2-1 in amichevole dal Gyirmot Gyor formazione che milita nella seconda divisione ungherese. Un ko sottolineato da qualche fischio da parte dei tifosi presenti, ma che ha comunque regalato qualche spunto interessante per Garcia in vista dei prossimi impegni.

 Per la sfida che chiude la settimana di ritiro a Pinzolo, il tecnico giallorosso decide di dare spazio dal primo minuto a Castan, al rientro in campo dopo l'operazione alla testa per un cavernoma che lo ha tenuto fuori tutta la passata stagione. In attacco, insieme a Totti e Gervinho, c'è il neo-acquisto Iago Falque, mentre a centrocampo, assenti De Rossi, Pjanic e Nainggolan, ci sono i giovani Paredes e Uçan. 

I ritmi sono quelli classici da amichevole estiva ma, in particolare Iago Falque e Ashley Cole sembrano già in buona forma. Anche gli ungheresi, però, si dimostrano veloci e ben organizzati. La Roma riesce a salire con facilità, ma è poco precisa al momento della conclusione. Decisamente più concreto il Gyirmot Gyor che,poco prima della mezz'ora, trova il gol del vantaggio con Belizky. La formazione giallorossa prova a reagire, e trova anche il gol con Cole, annullato però per fuorigioco.

Tanti cambi in avvio di ripresa con Garcia che lascia solo Paredes in campo e sostituisce tutti gli altri giocatori con i tanti giovani presenti a Pinzolo. Neanche il tempo di iniziare e arriva il raddoppio degli ungheresi. Questa volta Belizky si trasforma in assistman e serve Attila Simon che in scivolata batte Pop, subentrato tra i pali a De Sanctis. Questa volta la Roma reagisce bene, e riesce ad accorciare le distanze con il colpo di testa di Destro. Per l'attaccante, che per l'occasione indossa la fascia di capitano, arriva comunque qualche fischio dalle tribune. Sempre Destro si dimostra tra i più pericolosi e, nel finale di gara, va vicinissimo al gol del possibile pareggio.



(fonte corrieredellosport.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top