Dzeko si presenta: "Dovremo lavorare duro per vincere trofei" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

E' stato presentato stamane nella sala stampa del centro sportivo "Fulvio Bernardini" di Trigoria, il nuovo attaccante giallorosso Edin Dzeko.

PRENDE LA PAROLA ITALO ZANZI

"Oggi presentiamo un giocatore che non ha bisogno di presentazione. E' un campione e siamo felici di averlo qui. Edin, benvenuto alla Roma".

DOMANDE PER DZEKO

Cosa ti ha spinto a scegliere la Roma?
"Innanzitutto grande per l'accoglienza. Mi sto ambientando, il clima è meraviglioso e questo rende tutto più facile. Seguo la Roma da quando Pjanic è qui, è una squadra ambiziosa con un progetto per il futuro e che può fare molto bene. Sono felice di essere arrivato e spero di dare il mio contributo per centarre gli obiettivi".

Cosa ti hanno detto su Roma e sulla Roma?
"La mia amicizia con Pjanic deriva dal fatto che giochiamo insieme in Nazionale, abbiamo un ottimo rapporto dentro e fuori dal campo e spero che possa migliorare adesso che saremo nello stesso club. Lui e Sabatini mi hanno parlato in maniera entusiastica della città, della tifoseria che si pone obiettivi sempre più ambiziosi. E ringrazio Sabatini per lo sforzo che ha fatto per portarmi qui".

Qual è la differenza tra City e Roma?
"Ho trascorso 4 anni e mezzo bellissimi a Manchester, il City è un club ambizioso cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni vincendo due scudetti e coppe. Forse è questa la differenza, speriamo di fare qualcosa di analogo qui. Ho comprovato la qualità della Roma lo scorso anno, lavorando sodo speriamo di raggiungere gli obiettivi".

La Serie A è tornata quasi al livello della Premier?
"Il campionato italiano era il più bello del mondo, poi ha perso un po' di fascino e oggi probabilmente la Premier è il migliore. Ma stanno arrivando giocatori importanti, la Serie A sta recuperando posizioni, le società costruiscono nuovi stadi e tutti ci auguriamo che torni agli splendori del passato".

Perché hai giocato poco lo scorso anno?
"Non ho avuto problemi con nessuno, il City è uno dei più grandi club del mondo con oltre 20 giocatori di altissimo livello. La scorsa stagione non è stata la migliore per me: ero partito bene ma poi mi sono infortunato al polpaccio, sono rientrato e mi sono fatto male all'altro. Da lì non è statp facile rientrare, ho giocato poco ma ora farò del mio meglio qui. Sono in forma e pronto per partire".

Hai sentito Lulic?
"Sì, Lulic mi ha detto di non andare alla Roma, allora gli ho chiesto se non avesse paura... ma ho sempre detto di voler venire qui e spero di attere lui e la Lazio".

Con il tuo arrivo si annulla il gap tra Juventus e Roma?
"Ho seguito l'andamento della squadra la scorsa stagione, ha fatto un'ottima prima parte di campionato mentre la seconda meno bene. Non so cosa sia successo ma mi sembra che quest'anno la rosa sia migliorata grazie al mio arrivo e quello di compagni. Magari la squadra si rinforzerà ulteriormente, vogliamo fare una stagione da protagonisti e per farlo dovremo lavorare duro per vincere trofei".

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top