Roma-Juventus: Ancora panchina per Totti. Le probabili formazioni | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Sale vertiginosamente l'attesa per il big match della seconda giornata di Serie A, che questo pomeriggio, alle ore 18, metterà di fronte Roma e Juventus, due delle squadre maggiormente accreditate alla conquista del titolo. La sfida, da due anni legata a doppio nodo alla lotta scudetto, ma da sempre caratterizzata da sfotto', polemiche, spettacolo e un fascino tutto particolare, arriva in un momento non semplicissimo per le due compagini, reduci da un debutto deludente da cancellare il prima possibile con un risultato positivo. L'incontro, per ovvie ragioni, non può e non deve essere considerato decisivo, ma è chiaro che una vittoria sarebbe di fondamentale importanza per entrambe: i giallorossi hanno bisogno di ritrovare entusiasmo e certezze, ma soprattutto di lanciare un segnale al campionato e ai campioni d'Italia in carica, i quali, a loro volta, desiderano con tutte le proprie forze scacciare le critiche post-Udinese e dimostrare che il rinnovamento della rosa non ha scalfito minimamente la forza e la mentalità vincente di un gruppo che da quattro anni domina incontrastato in Italia. Negli 82 precedenti disputati allo stadio Olimpico, i padroni di casa si sono imposti in 29 occasioni, a fronte di 28 pareggi e 25 successi dei bianconeri. L'ultima gioia dei capitolini risale al 23 febbraio 2013, quando una rete di Francesco Totti - autore di 9 centri in A contro la Vecchia Signora - bastò e avanzò per portare a casa i tre punti. Ad arbitrare la contesa sarà il signor Nicola Rizzoli della sezione di Bologna, direttore di gara dell'ultima finale mondiale, che avrà il difficile compito di gestire una partita complessa sotto molti aspetti e cercare di evitare le polemiche generatesi nell'ottobre scorso, quando a dirigere il match in maniera alquanto discutibile fu un disastroso Rocchi.

ROMA - Recupero importante per Rudi Garcia, che ritrova in gruppo il brasiliano Maicon: l'ex Inter e Manchester City dovrebbe partire subito dal 1', componendo la linea difensiva giallorossa assieme a Manolas, Castan e a Torosidis (se il laterale greco non dovesse farcela, in preallarme c'è Digne). A centrocampo, spazio al trio Pjanic-De Rossi-Nainggolan, mentre in avanti, se Salah e Dzeko sono praticamente certi del posto, a Florenzi, Iago Falque e Gervinho toccherà giocarsi sino alla fine l'ultima maglia da titolare (solo panchina per capitan Totti). Unici assenti, Strootman e Rudiger.

JUVENTUS - Rispetto all'esordio amaro di domenica scorsa contro l'Udinese, nella super sfida dell'Olimpico, Massimiliano Allegri, che ha annunciato in conferenza la conferma di Padoin in cabina di regia, dovrebbe proporre una sola importante novità: ci riferiamo all'impiego dal 1' di Dybala, il quale dovrebbe affiancare in attacco il croato Mandzukic nonostante Morata sia tornato a pieno regime. I due nuovi acquisti Alex Sandro e Cuadrado partiranno dalla panchina, mentre non saranno dell'incontro il partente Isla, e gli infortunati Asamoah, Khedira e Marchisio.


Ecco le probabili formazioni che scenderanno in campo alle ore 18 allo Stadio Olimpico:

Roma (4-3-3) - Szczesny; Maicon, Manolas, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Salah.

Juventus (3-5-2) - Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Padoin, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic.

Diretta tv Sky Sport e Premium Sport ore 18.



(fonte tuttomercatoweb.com)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top