Sabatini ne prende tre! | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Ebbene, la classifica Uefa perde qualche calcinaccio, siamo tutti italiani e quindi quanto accaduto alla Lazio ci ferisce, lo sport colma le differenze e appiana le ostilità. Sarebbe di pessimo gusto e anche falso sostenere che l’eliminazione della squadra di Pioli sia una buona notizia. Ciò premesso, la Roma si è vista arrivare - o meglio no, se li vedrà arrivare a suo tempo, ma nella tessitura dei bilanci questi sono dettagli - una somma supplementare per via del risultato del play off di mercoledì. Una parte consistente degli introiti della Champions League, il cosiddetto market pool, viene divisa su base nazionale e distribuita ai club che partecipano alla fase a gironi. Dato che la Lazio è rimasta fuori, si può stimare che la Roma incasserà a fine stagione una cifra supplementare pari a 8-10 milioni. Calcolando della grossa.

Sono soldi che consentono al direttore sportivo Walter Sabatini di agire con maggiore tranquillità in queste ultime ore di mercato. Non sono pochissime, vista la frenesia con le quali vengono vissute dagli operatori. Tre giorni alla calata del sipario, anche quattro se contiamo la giornata odierna, che non sarà tranquilla. Non lo è stata neppure quella di ieri per Sabatini. Si è seduto su una quantità di poltrone da hall d’albergo sufficienti per una mezza vita. Sta cercando qualcosa, anche più di qualcosa, per la sua Roma. Un centrocampista, per compensare la prolungata assenza di Strootman. Un difensore centrale, per far stare più tranquillo Garcia. Un terzino, destro nella peggiore delle ipotesi, ambidestro nelle intenzioni. Ordine, per favore. Sabatini tra le cento persone ha visto il collega interista Piero Ausilio. Hanno parlato di Fredy Guarin, per giungere momentaneamente alla conclusione che l’Inter non lo molla perché neppure i nerazzurri sguazzano tra i centrocampisti. Hanno parlato di Juan Jesus, che la Roma vuole come jolly di difesa e adesso si può fare con un certo agio perché Ausilio lo cede sì ma per soldi subito, una decina di milioni. Hanno parlato anche di Ljajic, che la Roma non sarebbe felicissima di cedere però piace a Roberto Mancini. Quand’ecco che Sabatini improvvisamente ha proposto Juan Iturbe. Vicinissimo ad accettare il prestito al Genoa (diritto di riscatto a 20 milioni), peraltro. E sembra proprio quest’ultima, alla fine dei conti, la conclusione più probabile della vicenda.



(fonte corrieredellosport.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top