Garcia: "Padroni del campo nella ripresa. Scudetto? L'obiettivo era essere secondi stasera" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Ecco le dichiarazioni del tecnico giallorosso Rudi Garcia al termine della vittoria per 3-1 sull'Empoli nell'anticipo di ieri pomeriggio valido per l'ottava giornata del campionato di Serie A:


GARCIA A MEDIASET

Serviva una vittoria e dopo un'ora non facile è arrivata...
"Sapevamo che l'Empoli era una squadra da non sottovalutare. Il cambio di modulo ci ha fatto bene, nel secondo tempo siamo stati padroni del campo e abbiamo sfruttato le occasioni. Sono contento per le reti su calcio piazzato, peccato per il gol preso."

Castan è andato bene stasera...
"Era importante per lui tornare in campo, conto su di lui e su Ruediger. Senza Keita serviva De Rossi a centrocampo."

Il gol preso?
"Non ho rivisto il loro gol ma credo che dovevamo uscire sul tiratore. Dobbiamo continuare a spingere ed andare avanti e non gestire la palla sui 20 metri."

Qualcosa da cambiare?
"Siamo stati forse troppe volte in fuorigioco, bene gli attacchi rapidi. Nel primo tempo abbiamo perso un po' con il palleggio a centrocampo ma loro erano di più."

Lo scudetto?
"La favorita sarà chi andrà in fondo. Stasera siamo secondi ed era il nostro obiettivo. Siamo alla terza vittoria di fila e ora ci possiamo concentrare sulla Champions. Andremo a Leverkusen per vincere."

L'aspetto mentale è da migliorare?
"Ho perso la voce gli ultimi 5 minuti per motivare i giocatori. Ci sono giocatori importanti sul campo che fanno i leader. Con Castan in campo ne abbiamo uno in più. Non dobbiamo mai mollare, abbiamo tempo per riposare ma dopo il triplice fischio."

Dzeko e Maicon?
"Ho fatto una scelta stasera: Torosidis ha fatto bene a Borisov e contro il Palermo. Maicon ha lavorato bene durante la settimana. Ritrovarlo bene è importante per noi. Ritroveremo Edin e Rudiger. Dzeko non è al 100% ma manca poco e in vista di martedì è una cosa buona."



GARCIA A SKY SPORT

E' giusto celebrare la Roma che viene da tre partite consecutive. Giusto però ricordare che ci sono due tipi di Roma: una formidabile a campo aperta e una in difficoltà nelle difese schierate
"Il gioco del primo tempo dipende dal modo di giocare dell'Empoli, che ha pressato alto. Noi abbiamo giocato sfruttando lo spazio alle spalle della difesa ma non siamo riusciti a fare gol nel primo tempo. Dopo abbiamo cambiato il modulo di gioco per avere più giocatori a centrocampo e in quel momento ci siamo messi bene e abbiamo segnato due gol su calci piazzati, dove ad inizio stagione potevamo fare qualcosa di meglio. L'obiettivo comunque era essere secondi in classifica questa sera, tre vittorie di fila ti fanno fare un balzo in classifica e ora possiamo vedere giocare gli altri"

La prestazione di Castan: è recuperato?
"Il simbolo della partita era il fatto che si era fermato contro l'Empoli e ora è tornato contro l'Empoli: il guerriero è tornato. Deve trovare ancora del ritmo. Vorrei ricordare che c'è anche Ruediger che ci darà una mano e manca ancora Keita, ci serve perché è il regista del ruolo e ci serve anche De Rossi, anche a centrocampo come abbiamo visto oggi"

Avere un Pjanic così può aiutare a vincere lo scudetto?
"Ti fanno vincere le partite e solo così puoi lottare fino in fondo a questo primo tempo. L'obiettivo era essere secondi stasera e lo siamo. I calci di punizione possono essere importanti e abbiamo lavorato tanto su questo. La rete di De Rossi, che oggi giocava la 500esima... poi certo, il piede di Miralem è un bene per noi"



GARCIA A ROMA TV

Roma cambiata tatticamente?
"Più un 4-3-1-2 con Iago trequartista e la regia di De Rossi davanti alla difesa. Dopo questo cambia la squadra è stata più efficace. loro con il rombo nel primo tempo ci hanno dato fastidio"

Cosa è cambiato tra primo e secondo tempo?
"L'efficacia, non abbiamo sofferto molto, ma l'Empoli è una squadra tosta. Giocano alti e lo fanno bene. Con una difesa alta sapevmo di sfruttare gli spazi dietro la difesa e nel terzo gol l'abbiamo fatto"

E' d'accordo quando si dice che deve trovare più equilibrio?
"E' vero, dobbiamo trovare equilibrio. Pensavo di non prender gol e ‘abbiamo preso, speriamo di non prenderlo martedì. Non voglio dare limiti alla squadra, va bene anche vincere 4-2, dobbiamo attaccare e segnare dei gol per vincere"

La qualità dei giocatori fa la differenza
"Pjanic ho lottato tanto per tenerlo qui, è formidabile e può sbloccare sempre la partita, non solo su punizione, anche sui corner abbiamo lavorato. Abbiamo studiato bene i calci piazzati"

Sarebbe entrato Dzeko?
"Si avvicina alla guarigione, ma ha fatto solo 2 allenamenti. L'ho risparmiato per martedì ma anche per le prossime 6 partite. L'ultimo gol preso mi ha fatto cambiare idea sull'ultimo cambio perché eravamo addormentati"



GARCIA A RADIO RAI

Primo tempo difficile per voi poi nel secondo tempo vi siete ripresi anche con un modulo diverso
"Si abbiamo cambiato modulo gioco nel secondo tempo e ci siamo trovati meglio con più uomini a centrocampo dove è la nostra forza quando palleggiamo, siamo stati più efficaci perché nel primo tempo abbiamo avuto almeno tre occasioni peccato che non abbiamo fatto gol. Comunque tre gol fatti va bene sapendo che il nostro obiettivo stasera era di essere secondi in classifica e per il momento lo siamo con questa terza vittoria di fila. Il problema è prendere sempre un gol e speriamo che martedì rimediamo a questa cosa."

Dieci gol presi in otto partite di campionato sono un po' troppi: come se lo spiega?
"Ci siamo addormentati, io ho perso la voce da fuori e per spingere di più la squadra e i leader lo hanno fatto in campo. Devono spingere di più e non trattenere la palla davanti la difesa ma il ritorno di Castan e il capitano De Rossi hanno spinto sul fatto di arrabbiarsi sul gol preso e questo mi piace tanto."

Con quale spirito si va in Germania?
"Con ambizione. In Champion s ci sono solo sei partite. Abbiamo perso l'ultima e adesso c'è quasi uno spareggio diretto contro il Bayer Leverkuse, siamo in trasferta e ci serve tornare a casa con un risultato positivo."

De Rossi e il gol nel giorno di 500 partite con la Roma...
"Una cosa fantastica questo traguardo, e l'ha festeggiato nel migliore dei modi. Lui è stato bravo come difensore centrale ma adesso con Seydou Keita fermo ci serve anche molto a centrocampo e lui lo ha dimostrato stasera."



GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

Vittoria importantissima, ma ci sono cose da rivedere: il primo tempo così così e la squadra che si è addormentata nel finale. Quanto manca per cancellare queste due spine?
"Manca il fatto di non prendere gol, anche con un divario importante. Non bisogna aspettare che il mister si lamenti dalla panchina, ma arrabbiarsi in campo, come hanno fatto stasera De Rossi e Castan. C'è da migliorare ma l'obiettivo era vincere e soprattutto essere al secondo posto stasera. Tante cose positive, come l'utilizzo di due moduli. Dal 40' ci siamo trovati meglio, se Gervinho e Salah avrebbero segnato sarebbe cambiato il giudizio sul primo tempo. Non bisognava sottovalutare l'Empoli, che non ha fatto risultati per caso. E' una squadra che gioca e pressa, era complicato fare uscire la palla ma abbiamo rischiato. L'obiettivo all'inizio era sfruttare lo spazio alle spalle della difesa e le occasioni sono arrivate tutte così. Altra cosa positiva i gol arrivati su calci piazzati, ma penso più al corner segnato da Daniele visto che Pjanic ha quel colpo nei suoi piedi. Avevamo avuto troppi corner non sfruttati da inizio stagione. Avevamo fatto una buona preparazione sull'avversario, sapevamo che era possibile segnare su calcio piazzato con loro e lo abbiamo fatto." 




(fonte: romaforever.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top