Garcia: "Spero non servano sempre 4 gol per vincere" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Ecco le dichiarazioni post-gara del tecnico giallorosso Rudi Garcia al termine della vittoria ottenuta ieri al Renzo Barbera dai giallorossi sul Palermo di Iachini per 4-2:


GARCIA A MEDIASET

Approccio giusto ma sofferenza nel finale.
Un primo tempo di alto livello, mi dispiace di aver preso il primo gol in quella maniera. Il calo nel secondo tempo ci può stare. Non possiamo regalare il primo gol, è colpa nostra. Negli ultimi minuti è arrivato il quarto gol. Complimenti ai ragazzi, è sempre difficile vincere in trasferta: spero però di non dover fare sempre 4 gol per vincere.

C'è chi dice che Gervinho è il suo 'cocco'...
"Chi dice questa cosa dice una c******a. Sta bene e gioca. Ma non c'è solo Gervinho oggi. tutta la squadra ha giocato bene e gestito il vantaggio."

Una buona reazione..
"Non avevo dubbi che sarebbe arrivata. Anche se a volte manchiamo di continuità la squadra c'è sempre. Tutto questo ci servirà in futuro per giocare una partita piena. Lavoriamo, perché c'è tanto da lavorare."

Passerà due settimane serene?
"Io sono sereno e lavoro sempre per la mia squadra."

Quando arriverà il momento di Castan?
Arriva, sta migliorando. Si sta avvicinando al 100%.

La sconfitta in Champions ha tolto fiducia?
"La partita di Borisov non mi ha tolto la fiducia nei miei ragazzi. Se siamo uniti saremo più forti, se non lo siamo ci spariamo una pallottola nel piede e saremo meno forti. I giocatori devono dare sempre il massimo e questa rosa mi piace molto."

Florenzi terzino?
"In quel ruolo gioca alla grande. Nel nostro gioco i terzini sono quasi degli attaccanti. Florenzi ci dà una mano su tutti i reparti. Florenzi è un giocatore offensivo di fascia destra. Su quella fascia può giocare in tutti i ruoli."



GARCIA A SKY SPORT

La reazione che si aspettava?
"Ovviamente, dopo la sconfitta ho sentito il gruppo davvero unito, aveva vohlia di fare bene questa sera, volevamo continuare al striscia iniziata con il Carpi. Dispiace solo per il gol subito nel 3-1, è per 2 gare di fila che subiamo gol in 10 uomini, i giocatori si devono parlare di più in campo. Il gol su calcio d'angolo era preventivabile, visto che avevamo una squadra piccola. Nel complesso, una vittoria meritata e di qualità."

Intuizioni brillanti stavolta, come Pjanic regista. Ci può essere in futuro?
"Ovviamente si, finché non torna Keita e se non sarà possibile spostare De Rossi a centrocampo. Daniele e Miralem sono due giocatori che fanno uscite la palla con grande qualità. Ma ritengo soprattutto, tornando al gioco generale della squadra, che prendiamo sempre troppi gol, il primo è colpa nostra."

Mai visto così tanti giocatori chiamare la palla in verticale, quando fate tanti gol sembra che si fanno più movimenti e che tanti giocatori vanno senza palla.
"Chiediamo sempre tante soluzioni al portatore di palla e i giocatori lo fanno. Quando riusciamo a concludere così i nostri attacchi siamo pericolosi, non per altro siamo il primo attacco della Serie A"

La sua ‘natura anarchica', nel senso più positivo del termine: vogliamo rivedere la Roma del primo anno, non quella arrugginita nel secondo. C'è talmente tanto talento che è difficile da ingabbiare in qualche schema.
"Abbiamo usato un altro modulo, vuol dire che i giocatori hanno lavorato bene capito bene cosa ci aspetta in questo 4-4-2 o 4-2-3-1. Poi, per difendere bene, la prima difesa è sempre avere la palla e attaccare, ma serve anche equilibrio, che abbiamo avuto nel primo tempo e meno nel secondo. Nel complesso una gara di qualità, potevamo fare più gol."

Ma lei si sente un po' anarchico?
"Decidete voi (ride, ndr). Definire una persona con un solo aggettivo mi sembra un po' riduttivo."



GARCIA A RAI SPORT

Un altra storia rispetto a Borisov
"Abbiamo fatto un primo tempo sullo slancio del secondo tempo in Bielorussia: stessa squadra, stesso gioco. Nel secondo invece siamo andati peggio. Hanno fatto il primo gol per colpa nostra perché non abbiamo messo la palla fuori con Pjanic a terra"

Bene Pjanic, Florenzi e Torosidis. Avete sofferto sulle palle alte
"Siamo una squadra piccola ma che sa giocare a calcio e con la nostra tecnica abbiamo messo in difficoltà l'avversario."

Bisogna chiudere prima le partite...
"Dobbiamo prendere meno gol, siamo il primo attacco della serie A ma in difesa dobbiamo fare meglio. Sono due volte che prendiamo gol in 10, dobbiamo essere più furbi. Comunque il 4-4-2 di oggi mi è piaciuto, in queste settimane continueremo a lavorare su alcuni automatismi"

Dzeko andrà in Nazionale?
"Se è al 100% è bene che giochi un po' con la Bosnia, ma se non sta bene non deve andare."



GARCIA IN CONFERENZA STAMPA

"Ai giocatori ho fatto i complimenti. Il secondo gol può capitare, abbiamo tanti assenti alti ed era possibile subire. Il primo gol è colpa nostra, dobbiamo solo parlarci sul campo e così non arrivava il gol"

Quanto conta questa vittoria per dare un'idea di solidità?
"Non più che un'altra vittoria: lo sappiamo, qualunque situazione di classifica quando abbiamo 15 giorni per lavorare, anche se abbiamo 15 giocatori in nazionale, li passiamo con un morale più alto quando vinciamo"

Nel secondo tempo avete avuto paura di essere recuperati?
"No, perché ho fiducia nella squadra. Dopo 7 partite si può anche essere un po' stanchi, questo vuol dire che, con tutti gli assenti, in queste ultime 2 partite non hanno giocato sempre gli stessi. Emrson, Uçan e Gyomber ci hanno aiutato. Il primo gol non lo dovevamo prendere. La cosa che serve è vincere, c'è ancora da lavorare. Abbiamo interpretato alla grande il 4-4-2, il lavoro dell'allenamento paga: questa è una cosa importante per un allenatore."



GARCIA A ROMA TV

Una prima analisi?
"Una grande vittoria con un grande gioco. Il secondo gol ci può stare, a noi mancano giocatori alti e per questo anche che è entrato Gyomber. Sul primo gol non ci siamo parlati, è colpa nostra. Pjanic era a terra, eravamo in 10 come successo in Bielorussia con Digne fuori per una decisione degli arbitri un po' strana. Siamo il migliore attacco, dobbiamo migliorare in difesa prendiamo troppi gol+"

Subite troppo dietro?
"Se vinciamo non fa niente prendere 2 gol, finché davanti siamo in grado di essere efficaci allora è sempre possibile vincere. Però se non segniamo possiamo fare 0-0"

I cambi, ha fatto bene chi è entrato?
"Sì, sono entrati tutti bene. Abbiamo finito la gara con doppi terzini, ma quando facciamo tre gol non è necessario di solito segnare il quarto"

Avete coperto benissimo il campo, questa è la chiave?
"Sì è interessante vedere che il lavoro arriva sul campo. Abbiamo avuto equilibrio, Torosidis porta anche altezza. Questa squadra sa muovere la palla, giocare di prima, quando siamo in vantaggio è più facile. Siamo stati troppe volte sotto in questo avvio, piano piano questo lo correggiamo"

La parola chiave è pazienza: campionato equilibrato?
"Sembra così, è vero. Adesso siamo terzi, o saremo quarti alla fine della giornata. Abbiamo fatto un percorso di qualità che poteva essere meglio. Più vittorie di fila è sempre importante, bisognerà vincere contro l'Empoli"



(fonte: romaforever.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top