Garcia sul banco degli imputati: La piazza sogna Ancelotti! | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

“Vattene à la maison”. In un singolare quanto efficace francoromanesco, il messaggio è chiaro: Rudi Garcia non gode più della fiducia di una parte importante dei tifosi della Roma. L’invito a “tornarsene a casa”, arriva da Gianluca, uno dei tanti sostenitori delusi che hanno dato sfogo alla loro rabbia sul web dopo la preoccupante e inaspettata sconfitta contro il Bate Borisov in Champions League. #GarciaOut è l’hashtag creato su Twitter ed utilizzato da tutti quei fan giallorossi che hanno individuato nell’allenatore francese il principale responsabile per il ko in Europa e, in generale, per l’altalenante avvio di stagione della squadra. «Garcia allenatore inadeguato e sopravvalutato. Per il bene della Roma è bene cambiare», scrive Fabrizio. Come lui la pensano anche altri tifosi. Antonio, ad esempio, chiede al tecnico di fare un passo indietro: «Caro Garcia, hai fatto il tuo tempo a Roma... se sei un signore rassegna le dimissioni, è evidente che la situazione ti è sfuggita di mano!!!». Oltre alle critiche per le scelte di modulo e formazione («uno schieramento così spregiudicato te lo puoi permettere contro il Carpi, non in Champions», afferma Anna), a Garcia vengono rimproverate anche le dichiarazioni del post partita. La mancanza di una vera autocritica è ritenuta una delle pecche più gravi. «Dice che ha sbagliato perché ha schierato una formazione con poco equilibrio – afferma Nicola -, ma sono serviti tre gol per capirlo? Come al solito Garcia dimostra la sua grande confusione».

Sui vari social network è già iniziata, intanto, la ricerca del possibile sostituto. Sul podio delle preferenze ci sono Ancelotti, Montella e Spalletti. Il primo viene visto come un sogno proibito («Serve un tecnico con carisma, spessore ed esperienza internazionale. Ancelotti è libero ed è una occasione irripetibile», afferma Armando). Montella e Spalletti, due eventuali ritorni, godono sostanzialmente dello stesso consenso, con “L’aeroplanino” leggermente favorito sul tecnico toscano. L’importante, come sottolinea Valerio, è che Garcia lasci il posto ad altri: «Mi sembra inevitabile... dimissioni o dimissionato... subito! aspettiamo Ancelotti o Spalletti o Montella... inutile aspettare la partita di Palermo...». L’insofferenza nei confronti di Garcia è tale che c’è chi accoglierebbe anche un ex allenatore della Lazio: «A questo punto chiunque sarebbe meglio, pure Reja...», scrive sconsolato Carlone.

Non tutti i tifosi della Roma però, ritengono Garcia l’unico colpevole. Sul banco degli imputati, oltre a Szczesny e ai suoi errori («ma che c’entra Garcia quando il portiere prende dei gol del genere?», scrive Tommaso), salgono anche gli altri giocatori («di medio livello e senza personalità», secondo Alex), e il ds Sabatini («grave non aver valutato adeguatamente la situazione di Castan e Strootman», sottolinea Paolo). Un disappunto generale che solo una serie di vittorie consecutive potrebbe trasformare in entusiasmo ed applausi per la squadra e, forse, anche per Garcia.



(fonte: corrieredellosport.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top