Conferenza Stampa Garcia e Pjanic: "Un pareggio sarebbe un ottimo risultato, ma a noi serve solo l'exploit" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Nella sala stampa della Ciutat Esportiva Joan Gamper di Barcellona si è tenuta la conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League tra i padroni di casa e la Roma di Rudi Garcia e Miralem Pjanic:

A Garcia, si affiderà ai giocatori di talento per questa partita?
"Sappiamo che basta un pareggio al Barcellona per vincere il turno, mentre a noi non cambia molto in termini di classifica pareggiare o perdere. Non perdere qui sarebbe una gran cosa, anche se sarebbe più giusto vincere, ma riesce a poche squadre. Il Barcellona è la più grande squadra al Mondo ma se ci saranno delle opportunità dovremo sfruttarle. Solo una vittoria può cambiare il futuro".

A Garcia: cosa pensa del Barcellona dopo la sfida contro il Real Madrid?
"Sapevo già che era una grande squadra di livello, soprattutto se giocano in casa. La partita con il Real non ha cambiato nulla".

A Garcia: come sta De Rossi?
"Per Daniele dobbiamo vedere come sta oggi in allenamento. Sta meglio ma non vogliamo rischiarlo. La partita decisiva è la prossima contro il Borisov. Non rischierò De Rossi per perderlo tane partite".

A Pjanic: che partita si aspetta?
"Ci aspetta una partita difficile contro un avversario che non perde quasi mai in casa. Dobbiamo cercare di fare come all'andata, pressando il portatore di palla. Dovremo sfruttare le opportunità che avremo".

A Garcia: mancheranno molti attaccanti, come rimedierà?
"Facendo giocare chi c'è. Ci mancano molti giocatori ma giocheremo lo stesso per fare risultato. Io spingo spesso sul concetto che quando mancano alcuni c'è l'opportunità per altri".

A Pjanic: cosa pensa delle voci che lo vogliono vicino al Barcellona?
"Fa sempre piacere essere accostato a squadre simili ma sono solo voci dei giornali. Non le seguo, mi concentro solo sulla Roma e vincere con loro. Giocare al Camp Nou però sarà speciale".

A Garcia: pensa di cambiare modulo contro il Barcellona?
"Dovremo essere ben organizzati e sfruttare gli spazi. Non possiamo difendere tutta la partita, altrimenti si perde. Dovremo sfruttare i nostri giocatori di talento e accendere la luce quando ne avremo la possibilità, arriviamo qui con molta umiltà ma non partiamo battuti".

A Pjanic: cambia per te giocare senza Salah e Gervinho?
"Contro il Bologna sono stato costretto a giocare più vicino a Dzeko ma anche per le condizioni del campo. Vedremo cosa ci chiederà il mister. Sarà difficile giocare contro il Barcellona ma possiamo fare il nostro gioco. Sono pronto a fare cosa serve".

A Garcia: può essere una partita che fa crescere psicologicamente?
"Non partiremo battuti in anticipo e sfrutteremo tutte le opportunità possibili".

A Pjanic: cosa è cambiato quest'anno in te?
"Nulla rispetto al passato. Mi voglio prendere delle responsabilità. La squadra è cresciuta. Per ora è andata bene e voglio fare una stagione piena, senza infortuni, e vincere".

Per Garcia: pensa che il Barcellona sia invincibile? Come si ferma il Barcellona? Il Real poteva fare altro per non perdere 4-0?
"Non serviva il clasico per conoscere il Barcellona, non credo sia invincibile. Ha perso alcune partite in campionato, non esiste una squadra invincibile, questo è il bello del calcio. Quando un risultato sembra già fatto, a volte nel calcio la squadra meno forte può anche vincere. Serve credere in se stessi, oltre alla fortuna. Domani dovremmo fare quasi tutto alla perfezione per uscire con un risultato positivo, se entriamo pensando di aver già perso non serve a niente, sfruttiamo l'occasione di giocare contro una delle squadre più forti del mondo, potendo dare una valutazione sul nostro livello, poggiandoci anche sulle cose fatte a Roma"

Per Garcia: Florenzi è stato protagonista all'andata. Domani rischierà Maicon?
"Chiederò ai giocatori di dare tutto, visto che abbiamo tempo per recuperare. Devono uscire dal campo senza rimpianti, con la consapevolezza che possono fare qualcosa e possono ottenere il migliore risultato. Loro sono più forti di noi, ma in una partita il calcio è particolare e ci possono essere sorprese, abbiamo poche chance ma giochiamocele."

Per Garcia: come si supera la fase difensiva del Barcellona? E' pronto a rischiare De Rossi?
"De Rossi ha fatto una partita molto intelligente all'andata, se non può giocare lui domani ci sono Keita e Vainqueur. esperti e intelligenti. Possiamo giocare anche con un centrocampista offensivo in più, non dobbiamo avere un solo piano per domani. Ci sono tanti parametri importanti, per uscire dal pressing molto alto del Barcellona ci sono soluzioni, sono difficili da mettere in pratica e prenderemo dei rischi"

A Garcia: Affronterete questa partita in maniera diversa rispetto a quella contro il Bayer? La vostra fase difensiva è il vostro punto debole. Vi preoccupano quei tre?
"Ci stavano anche all'andata. Sono fortissimi in attacco ma anche il resto. Abbiamo superato la prova all'andata, concedendo poche occasioni. Dobbiamo essere organizzati nella stessa maniera. Ogni momento ha la sua analisi. È una nuova stagione, sarà una partita importante ma non decisiva. Dipenderà da noi, ma non solo".

A Garcia: cosa ti preoccupa di più? Pensi che Neymar abbia raggiunto il livello di Cristiano Ronaldo?
"Hanno solo campioni in questa squadra. Sappiamo dove giochiamo e contro chi ma anche noi abbiamo grandi campioni. I giocatori nostri sanno contro chi giocheremo, ma devono dimostrare di avere fiducia in loro stessi. Neymar è fantastico, Ronaldo è fantastico, è sempre un piacere vederli, magari in tv e non dalla panchina".




(fonte: romaforever.it)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top