Conferenza Stampa Garcia: "Keita e Totti out, De Rossi convocato. Non ho bisogno di sostegno pubblico dalla dirigenza" | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Al centro sportivo Fulvio Bernardini, è andato in scena la conferenza stampa di Rudi Garcia, in vista della gara di domani contro il Chievo Verona. 


Le condizioni di De Rossi e Keita?
"Buon anno a tutti. Keita non ci sarà per un problema al polpaccio. De Rossi valuteremo domani ma è convocato".

Come ha ritrovato il gruppo?
"Molto motivato e pronto per giocare. Si sono allenati bene. Sono pronti".

Totti?
"Non lo convoco perché non è ancora al 100% ma si allena bene e tornerà a breve con il resto della squadra".

Come si sente dopo le recenti polemiche? Come vede la squadra per la posizione in classifica?
"Io mi occupo solo della prossima partita. L'obiettivo è vincere, fare è uniti e rimanree in corsa per la Champions League e lo scudetto. Vogliamo vincere per continuare la serie iniziata con il Genoa".

Avete studiato una strategia diversa dallo scorso anno per il mercato?
"Intanto saluto Iturbe che se ne è andato. ha sempre dato il massimo e sono sempre stato soddisfatto del suo atteggiamento. Tornerà più forte di prima. Ora dobbiamo rimpiazzarlo ma se ne sta occupando Sabatini. Il mercato è lungo, abbiamo tutto il tempo di valutare gli acquisti. Per me conta solo la partita di domani".

Cosa non ha funzionato veramente con Iturbe?
"Non serve fare un bilancio ma deve avere fiducia in se stesso. Ancora è giovane e può migliorare in futuro. Lo seguirò e gli auguro tutta la fortuna calcistica che merita".

La metodologia di allenamento è cambiata?
"Mi sembra che tutti stanno cercando di migliorare. Anche io. Non ho cambiato le mie convinzioni ma sto crescendo insieme al gruppo. Abbiamo lavorato tanto e avremo più tempo di recuperare rispetto ai primi mesi perché non faremo tutte quelle partite ogni tre giorni".

Dopo il Genoa ha detto che si aspettava un rinforzo in difesa. Se lo aspetta ancora?
"Ho detto che sono giovani e che stanno migliorando. Lo abbiamo visto con Rüdiger. Anche per loro avere meno partite che ti levano energie mentali e fisiche. Io sono qua per parlare del Chievo. Sarà una trasferta difficile. Non ci concederanno niente ma noi faremo di tutto per vincere".

A centrocampo, se non dovesse farcela De Rossi, chi giocherà? Florenzi e Gyömber?
"È una soluzione".

Quanto manca al ritorno di Strootman?
"Kevin sta benissimo, sia fisicamente che mentalmente. Ci vorrà tempo per vederlo con il gruppo, inizierà giocando con la Primavera. Dovremo valutare bene il suo rientro, senza spingere, perché non gioca da due anni. Già il suo rientro in allenamento sarà importante per noi".

Si è parlato molto dei suoi sostituti. Lei si sente precario?
"Per niente, io parlo spesso con i miei dirigenti e non ho bisogno che mi confermino pubblicamente. Io penso solo al mio lavoro e a vincere la partita di domani".




(fonte: romaforeverit)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top