Alle 15 Napoli-Roma: Spalletti perde pezzi | Noi siamo la Roma

Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Lotta per la seconda piazza. Il Napoli (a quota 14 punti) ospita la Roma (a quota 13) nell'ottavo turno del campionato, con calcio d'inizio all'orario piuttosto inusuale del sabato alle ore 15. Al San Paolo si affronteranno due squadre reduci da giorni diametralmente opposti: i partenopei sono stati scossi, dopo la già brutta sconfitta rimediata prima della sosta sul campo dell'Atalanta, dal tremendo infortunio di Arek Milik, costretto a restare lontano dal terreno d gioco per almeno quattro mesi dopo la rottura del crociato. Dal canto suo la Roma prima della sosta ha superato l'Inter ed accorciato proprio sulla squadra di Sarri, ma dovrà dimostrare di essere in ripresa anche nelle gare in trasferta, dove il bottino di Spalletti è davvero magro: due sconfitte - contro Fiorentina e Torino - ed il pareggio a Cagliari. In casa, invece, il Napoli ha ruolino di marcia impressionante: imbattuto dall'avvento di Sarri nello scorso anno, tre vittorie su tre in questo avvio di campionato, che diventano quattro se si considera anche la sfida di Champions con il Benfica. La gara dello scorso anno, una delle ultime con Rudi Garcia in giallorosso, si concluse sullo 0-0. 

"E' una gara importante per noi, veniamo da una brutta prova. La Roma ha un potenziale offensivo di grande livello, come il tecnico, quindi la gara è complicata. Spero la squadra stia bene, Bergamo può aver lasciato qualche incertezza. Noi in queste gare dobbiamo crescere assolutamente. La mentalità serve per considerare le gare tutte uguali". Parla così alla vigilia Maurizio Sarri, che punterà sul rodato 4-3-3 per la sfida ai capitolini. Tra i pali Reina con Hysaj a destra, Maksimovic (Albiol non convocato) Koulibaly e Ghoulam. In mediana Jorginho in cabina di regia, con Allan a destra ed Hamsik a sinistra. In attacco spazio a Callejon, Mertens (ballottaggio serratissimo con Insigne) e Gabbiadini, promosso inevitabilmente dopo l'infortunio di Milik, 

"Il Napoli è la miglior squadra della Serie A per gioco espresso. Ci sono anche altre squadre, ma per modo di stare in campo ed equilibrio sono i più bravi. Sia per qualità che continuità. Voglio fare i complimenti a Sarri perché è uno ingegnoso, ha fatto vedere cose nuove e fatte bene". Queste le parole alla vigilia di Luciano Spalletti, che pare avere pochi dubbi per la trasferta del San Paolo anche per i forfait dell'ultimo minuto che lo hanno privato di Bruno Peres e Strootman. Tra i pali Szczęsny e difesa a quattro composta da Florenzi, Manolas, Fazio e Juan Jesus. In mediana a dare equilibro al 4-2-3-1 ci saranno Paredes e De Rossi, con Salah, Nainggolan e Perotti ad agire sulla trequarti. Conferma come vertice alto per Dzeko, che vive il suo miglior momento dall'arrivo nella capitale. 


Ecco le probabili formazioni che scenderanno in campo questo pomeriggio al San Paolo:

NAPOLI (4-3-3) - Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Gabbiadini. All.: Maurizio Sarri. 

ROMA (4-2-3-1) - Szczęsny; Florenzi, Manolas, Fazio, J. Jesus; Paredes, De Rossi; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko. All.Luciano Spalletti.

Diretta tv Sky Calcio e Premium Sport ore 15.



(fonte: tuttomercatoweb.com)

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top